rotate-mobile
Sicurezza

Il Comune di Lecce aderisce al "Manifesto per città 30, strade sicure e vitali"

"Esprimo grande soddisfazione - afferma Tiziana Montinari, referente per la Puglia della rete Cammina città Italia - ringrazio il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, il vicesindaco Sergio Signore, l’assessore alla mobilità urbana sostenibile e la giunta tutta per l’adesione a un’iniziativa dall’elevato valore civico"

LECCE - "Esprimo grande soddisfazione per l’adesione da parte del Comune di Lecce al Manifesto per Città 30 e Strade Sicure e Vitali – Insieme verso la vision zero contro la violenza stradale” afferma Tiziana Montinari, referente per la Puglia della rete Cammina città Italia.

"Un'azione che nei mesi scorsi avevo proposto personalmente al nostro sindaco Carlo Salvemini - prosegue - sul solco di una serie di attività sul territorio nazionale e locale che la rete sta promuovendo per sensibilizzare azioni congiunte e politiche di governo, Comuni, istituzioni, organizzazioni della mobilità attiva e delle vittime della strada, verso azioni mirate per città  più sostenibili e sicure".

"Tutto è iniziato alcuni mesi fa su impulso della Fondazione Luigi  Guccione, Rete vivinstrada, Legambiente e altre associazioni sensibili al tema che hanno dato vita alla rete che rappresento in Puglia, iniziando un dialogo con le istituzioni locali e nazionali con la finalità di portare le Zone30 in quanti più comuni possibile e veicolare una serie di iniziative contenute nel manifesto verso una società più sostenibile".

"Non  dimentichiamo - continua Montinari - che circa un anno fa (8 febbraio 2022) la Camera approvava la legge di  modifica degli articoli 9 e 41 della Costituzione, consentendo al termine sostenibilità di entrare  nella nostra Costituzione per rimanerci e scrivere nuove pagine di storia. Lecce già a maggio aveva ospitato la manifestazione nazionale Sulle strade in sicurezza dimostrando attenzione ai temi della sicurezza stradale e della sostenibilità ambientale. Pertanto ringrazio il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, il vicesindaco Sergio Signore, l’assessore alla mobilità urbana sostenibile e la giunta tutta per l’adesione a un’iniziativa dall’elevato valore civico".

"Il mio prossimo obiettivo ora è portare ad aderire anche la Città Metropolitana di Bari, grazie  ad un dialogo intrapreso nei mesi scorsi con il sindaco Decaro mentre target più ambizioso è certamente quello di portare le Città 30 a livello nazionale governativo, realizzando una  legge nazionale per finanziare e sostenere le comunità locali a realizzare questo vitale progetto sull’esempio della Spagna - conclude Montinari - e per questo siamo già a lavoro con gli altri rappresentanti della rete". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Lecce aderisce al "Manifesto per città 30, strade sicure e vitali"

LeccePrima è in caricamento