"I signori della notte": i rapaci notturni tornano a solcare i cieli del Salento

Si chiama "I signori della notte" la manifestazione, giunta alla seconda edizione, nel corso della quale saranno rimessi in libertà alcuni rapaci notturni curati presso il Centro faunistico salentino

 

MELENDUGNO – Si chiama “I signori della notte” la manifestazione, giunta alla seconda edizione, curata dall'Osservatorio faunistico della Provincia di Lecce e dal Museo di storia naturale del Salento di Calimera, nel corso della quale saranno rimessi in libertà alcuni rapaci notturni curati presso il Centro salentino. L'appuntamento è in programma domani, giovedì 30 agosto, alle ore 20, nella sede dell’oleificio cooperativa rinascita agricola a Melendugno.

Torneranno in libertà numerosi esemplari di rapaci notturni ricoverati presso il Centro recupero fauna dell'Osservatorio faunistico. Si tratta soprattutto di giovani pulcini caduti dal nido o incapaci di compiere il primo volo che, una volta tratti in salvo, sono stati svezzati e “addestrati” alla vita. L'iniziativa ha la finalità di far conoscere a grandi e piccoli alcuni tra gli animali più belli che animano le notti salentine, per sensibilizzare alle problematiche ambientali, spesso legate a comportamenti sbagliati, e per sfatare credenze e superstizioni. Dopo la liberazione dei volatili, è prevista l'osservazione del cielo stellato, della Luna e di pianeti deep-sky) con il supporto di potenti telescopi e puntatori laser, sotto la guida del gruppo astrofili salentini “G.V. Schiapparelli” di San Cassiano, che si occupa prevalentemente di ricerca, didattica e divulgazione nelle scuole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Sferra coltellata all'addome del barista: operato all'intestino, arrestato 47enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento