rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Partner

Cosa studiare dopo il diploma: una scelta importante

Per chi non vuole seguire un corso di laurea, esistono gli ITS, ottimi per preparare i ragazzi all’ingresso nel mondo del lavoro. Un ITS eccellente è presente a Lecce

Scegliere la propria strada dopo aver conseguito il diploma di Scuola Media Superiore non è, affatto, facile.
È, infatti, un momento fondamentale nella vita di un giovane, in cui vengono poste le basi del futuro; un’errata valutazione può portare a sgradevoli conseguenze.
Per cercare di optare per la scelta più corrispondente alle personali inclinazioni, è utile essere veramente sinceri con sé stessi.
È molto importante mettersi in discussione e analizzare, in prima battuta, la propria personalità. Una persona particolarmente estroversa, ad esempio, potrebbe anche considerare una carriera che preveda di parlare in pubblico, al contrario di una introversa.
Chi regge bene lo stress potrebbe essere un buon medico, se le competenze inerenti lo interessano.
In secondo luogo, si dovrebbero considerare, con attenzione, quali sono i propri desideri, i propri sogni, quali sono gli argomenti che si reputano più interessanti (nell’esempio di prima: si può anche lavorare bene sotto stress, ma se non si è portati per le materie legate allo studio della medicina, la carriera medica, probabilmente, non è la soluzione adatta).

Valutare i propri interessi, le personali attitudini, da che genere di personalità si è caratterizzati, fare un’analisi dei propri punti di forza e punti deboli sono tutte considerazioni utili a orientarsi in una scelta consapevole.
Va anche presa in considerazione la propensione allo studio, ragionando se sia meglio proseguire una carriera accademica o, piuttosto, optando per una preparazione propedeutica al lavoro.
In quest’ultimo caso, esistono gli ITS dove vengono tenuti corsi, che solitamente non superano i due anni di durata, dedicati proprio all’apprendimento e rafforzamento di abilità tarate sul mercato lavorativo.

ITS, formazione per nuove mansioni

Per ITS si intendono gli Istituti Tecnici Superiori che si dedicano alla formazione terziaria professionalizzante, non universitaria,  legata a settori produttivi importanti per lo sviluppo economico del Paese.
Politiche di istruzione, formazione e lavoro, quindi, si uniscono per creare un modello di scuola in grado di trasmettere quelle competenze fondamentali per svolgere i nuovi lavori nati con l’evoluzione tecnologica.

Uno degli Istituti più rinomati ad occuparsi di questo è la Fondazione ITS Apulia Digital Maker, che propone corsi di alta specializzazione post diploma nell’Area ICT (Information and Communications Technology) in Puglia, in grado di offrire alta formazione per i nuovi professionisti dell’impresa tecnologica e digitale.
Creata nel 2015, la Fondazione ha avuto origine dall’impulso di alcune imprese del territorio che, insieme a università, centri di ricerca e enti locali, hanno avviato i processi di trasferimento tecnologico richiesti dal tessuto produttivo regionale.
L’Apulia Digital Maker è, inoltre, Centro di Trasferimento Tecnologico in ambito Industria 4.0, riconosciuto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Necessità di nuove figure professionali

L’innovazione tecnologica ha creato nuovi tipi di mansione, di cui le imprese hanno bisogno. Rispondendo a questa necessità, i corsi proposti dalla Fondazione sono studiati per formare professionisti ottimamente preparati nelle nuove mansioni e in grado di essere subito attivi nel mondo del lavoro.
I percorsi formativi professionalizzanti, biennali e gratuiti, sono organizzati da Apulia Digital Maker grazie ai finanziamenti provenienti dalla Regione Puglia e dal MIUR.
I corsi sono strutturati per assicurare l'acquisizione di quelle alte competenze tecnologiche e digitali necessarie a rispondere alla crescente richiesta di nuove figure professionali, con skills nel settore dell’innovazione tecnologica e digitale: sviluppo software, realtà aumentata e virtuale, Internet of things, machine learning, grafica e animazione 3D, digital video design, marketing e comunicazione digitale.
studio-video-designer
La Fondazione ITS Apulia Digital Maker rilascia un diploma Diploma Superiore di Quinto Livello EQF (secondo la classificazione europea), titolo valido per l’accesso ai concorsi pubblici.
Per poter rendere le competenze trasmesse veramente efficaci e spendibili, oltre il 70% del corpo docente proviene direttamente dal mondo del lavoro.
Inoltre, sono previsti stage in azienda, che offrono l’opportunità, ai corsisti, di sperimentare direttamente sul campo le competenze acquisite, di contribuire allo sviluppo dei processi di digitalizzazione aziendali e di farsi conoscere nei contesti professionali.
Le lezioni, quindi, si tengono in presenza in aule e laboratori per il 60% delle ore, mentre il restante 40% delle ore si svolge in stage e tirocini formativi.
Questo tipo di approccio è estremamente efficace per consentire il reclutamento immediato, degli studenti, nel mondo del lavoro. I dati del monitoraggio Indire lo confermano: i diplomati ITS, ad un anno dal titolo, hanno un tasso di occupazione medio superiore all’80%, con punte anche di 90 e 100%. Nel 92% dei casi, l’impiego ottenuto è coerente con il percorso formativo.

Corsi organizzati presso la sede di Lecce

Presso la sede di Lecce, per il biennio 2021/2023 sono in programma due corsi: uno in digital video designer e uno in developer 4.0.

Digital Video Designer.Realizzato in collaborazione con l’Apulia Film Commission, il corso forma uno dei profili professionali più richiesti nell’industria audiovisiva e cinematografica, in cui è crescente la richiesta di competenze nella produzione di contenuti digitali e nella costruzione e interazione con ambienti virtuali creati per il cinema, la pubblicità, la televisione, la gamification e gli allestimenti immersivi.
Nella sede di Lecce (il rinascimentale Palazzo Vernazza, tra i gioielli architettonici del centro storico del capoluogo salentino), i corsisti di Digital Video Designer vivono l’esperienza di “imparare facendo”  immersi in un contesto unico: questo patrimonio monumentale, infatti, è diventato un polo d’avanguardia dedicato allo sviluppo di progettualità crossmediali nell’ambito della Cultura 4.0, a cui partecipano attivamente gli studenti dell’ITS.

Developer 4.0. Il corso, della durata di 1.800 ore, forma sviluppatori di software, che rientrano tra i professionisti maggiormente richiesti nell’attuale mercato del lavoro.
Il corso è stato co-progettato con due delle aziende leader nel settore dei servizi IT: Links management and technology spa ed Exprivia s.p.a.
Il Developer 4.0 è un professionista del settore IT che si occupa della creazione di programmi informatici, applicazioni, piattaforme e siti web. Si tratta di una figura estremamente utile e poliedrica nel suo ambito.

I corsi avranno inizio entro il 30 Ottobre 2021, previo superamento del test di ingresso. Per avere accesso ai corsi, o per saperne di più in merito alla Fondazione e alla sua offerta, è sufficiente iscriversi online sul sito di ITS Apulia Digital Maker.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa studiare dopo il diploma: una scelta importante

LeccePrima è in caricamento