20 giugno 2015 giornata mondiale del rifugiato

STIAMO CELEBRANDO LA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO A CAMPI SALENTINA IN UN MOMENTO STORICO MOLTO IMPORTANTE PER FAR COMPRENDERE LA NATURA DEI PROCESSI DI INCLUSIONE DI CHI FUGGE DA PERSECUZIONI, GUERRE E FAME

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

COMUNICATO STAMPA



Il 20 giugno si celebra la "GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO" e quest'anno è ancora più d'obbligo parlare delle persone che fuggendo dal proprio paese per ragioni che vanno dalla persecuzione politica, religiosa, etnica, di genere, ma anche dalla fame e delle malattie, cercano in Europa un approdo sicuro.
La mancanza di un accordo europeo sui richiedenti asilo produce delle criticità che ciclicamente vengono utilizzate da xenofobi e razzisti per instillare il germe dell'intolleranza nei cittadini italiani, provocando paure non fondate e attingendo ai sentimenti peggiori che il genere umano da sempre cerca di superare e abbattere.
A fronte di una grandissima percentuale di persone che comprende le ragioni della fuga e in nome di un sentire comune vorrrebbe che si trovasse una soluzione dignitosa della vita umana, abbiamo pochi degenerati che buttano benzina sul fuoco, cercando di scatenare una guerra fra i poveri della terra.
Eppure abbiamo sinanche la fortuna di avere in Italia un Papa che ben esprime il concetto di "restiamo umani", attingendo a parole millenarie che ci portano a sollevarci da uno stato di egoismo e falsi bisogni, per poter condividere con chi non ha nulla il nostro percorso di vita.
In attesa di una legge europea che permetta ai richiedenti asilo di poter attraversare le false frontiere create per difendere fortezze inesistenti, in attesa di un abbattimento totale della direttiva Dublino, in Italia continuano a funzionare egregiamente i progetti di accoglienza istituiti dal 1999, denominati S.P.R.A.R. Sistema di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati.
Un sistema che tutta Europa cerca di proporre nel proprio paese, riproducendo la nostra buona prassi di accoglienza e inclusione, così come strutturata nell'ambito di Campi Salentina, dove si sono attivate una serie di attività per arrivare all'inclusione sociale ed economica di richiedenti asilo e di persone in protezione, attraverso l'attivazione di corsi di alfabetizzazione, attività laboratorilai, formazione, il tutto supportato anche a livello sanitario, psicologico e legale.
I progetti SPRAR hanno un buon turn over per permettere a quante più persone possibili di poter usufruire dei servizi di accoglienza messi in atto. I progetti SPRAR del territorio sono gestiti da ARCI Lecce che ha esperienza ventennale nel campo e grazie ad amministrazioni comunali illuminate come quelle di Campi S.na, Squinzano, Novoli, Guagnano, Salice S.no, Trepuzzi i risultati si vedono, molti dei beneficiari dei progetti sono impegnati in lavori in campagna, nella ristorazione, nel badantato, riempiendo quei vuoti lavorativi che si sono prodotti organicamente nella nostra società.
Le amministrazioni comunali contribuisocno così a creare e consolidare quella rete di comuni che gestisce le criticità promuovendone l'aspetto positivo, attraverso l'interazione culturale, così come si farà sabato 20 giugno a Campi Salentina, a cominciare dalle 19,00, si terrà una tavola rotonda proprio sulle tematiche dell'asilo oggi, alla luce dei fatti di Ventimiglia e i beneficiari dei progetti presenteranno le loro attività, i loro cibi, e un gruppo musicale, i RADIO DERVISH, che da sempre parla la lingua del Mediterraneo, presenterà il suo nuovo lavoro.
La nostra comunità continua a dare esempio di solidarietà e partecipazione alla vita sociale di quanti in questo momento sono meno fortunati di noi, perchè è questo l'unico modo per essere parte di una stessa razza, quella umana.


Caputo Anna
ARCI Lecce
rif. tel. 349 6093791

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento