Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Dal Piano di Zona trenta borse di studio per i diversamente abili

L’Ufficio di Piano dell’Ambito Territoriale ha sbloccato oltre 100mila euro che sono già disponibili in favore dei disabili per l’attivazione dei benefici di studio. In arrivo borse lavoro per ex tossicodipendenti ed ex detenuti

Palazzo Balsamo

 

GALLIPOLI - Un sostegno tangibile in favore dei diversamente abili. E arrivano trenta borse di studio per le categorie più svantaggiate che risiedono nell’hinterland gallipolino. L’Ufficio di Piano dell’Ambito Territoriale di Gallipoli, il sistema per la gestione dei servizi sociali che raggruppa, oltre a quello ionico anche i comuni di Alezio, Alliste, Melissano, Racale, Sannicola, Taviano e Tuglie, ha infatti provveduto ad erogare i benefici di studio in favore dei diversamente abili.

L’Ambito, sotto il coordinamento del Segretario Generale del Comune di Gallipoli, Guido De Magistris, in qualità di responsabile del Piano di zona, ha così provveduto a sbloccare oltre 100mila euro che sono già disponibili in favore dei beneficiari finali, la cui graduatoria è direttamente consultabile anche sul sito internet del Comune di Gallipoli (www.comune.gallipoli.le.it – “Servizi al Cittadino” – “Servizi Sociali”).

Pertanto a breve verranno predisposte borse lavoro o tirocini formativi in favore di persone diversamente abili, della durata massima di dodici mesi, sulla base di progetti personalizzati volti all’inclusione sociale e lavorativa, predisposti dal servizio sociale professionale di ogni Comune. Il tutto evidenziando che a breve saranno erogate ulteriori borse lavoro che avranno quali beneficiari, per l’inclusione sociale, ex detenuti ed ex tossicodipendenti. Sempre l’Ambito territoriale di Gallipoli ha provveduto in questi giorni ad erogare i contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche, provvedendo così a soddisfare le richieste di rimborso pervenute. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Piano di Zona trenta borse di studio per i diversamente abili

LeccePrima è in caricamento