Politica

Accordo per il rinvio della discussione su fotovoltaico

Slitta di qualche giorno il dibattito in Consiglio sui nuovi impianti per la produzione di energia. Via libera al Piano della ciclabilità e all'intitolazione della mediateca a Michele Frascaro

Foto d'archivio.-14

LECCE - Dopo un abbozzo di braccio di ferro, la maggioranza consiliare ha acconsentito al rinvio della discussione dei primi due punti inseriti nell'ordine del giorno del Consiglio comunale di oggi: l'approvazione dell'iter per la costruzione di quattro nuovi impianti fotovoltaici sul territorio comunale. Troppo poco il tempo per leggere le carte, e troppo delicato il tema per approvare una delibera senza cognizione di causa: lo hanno sostenuto con le stesse identiche motivazioni i consiglieri del Partito democratico, di Io Sud e del Centro moderato. Sulla questione ci sono state già accese discussioni nella seduta della commissione Lavori pubblici di due giorni addietro, quando la maggioranza aveva preteso la votazione nonostante fosse la prima volta che i faldoni relativi ai progetti approdavano in commissione.

Il sindaco Paolo Perrone ha "ceduto" alle obiezioni della minoranza, rendendosi disponibile al rinvio con l'impegno a ridiscuterne già martedì mattina, quando il Consiglio si riunirà. E si discuterà anche dell'altro punto, quello relativo al servizio di manutenzione degli impianti di pubblica illuminazione, che prosegue in regime di proroga dal 2008 in attesa del nuovo bando. Già a metà febbraio, Antonio Rotundo del Pd aveva presentato un'interpellanza urgente a risposta scritta. Necessiterà invece di una nuova deliberazione di Giunta la questione della cartellonistica e degli impianti pubblicitari di proprietà comunale.

Per quanto riguarda il prosieguo dei lavori, via libera a larga maggioranza al Piano della ciclabilità voluto dall'assessore alla Mobilità Giuseppe Ripa, con il sostegno della consigliera del Pd Angelamaria Spagnolo che ha lavorato molto perché alcuni punti venissero recepiti dall'amministrazione comunale: la possibilità di viaggiare nelle strade a scorrimento veloce in direzione contraria a quello del senso di marcia delle auto ma sempre in presenza di piste , per garantire ai ciclisti maggiore sicurezza , la continuità delle stesse su tutta la rete stradale, senza cioè le odiose interruzioni e deviazioni che ci sono oggi, l'impegno rigoroso a realizzare percorsi ciclabili per ogni nuova strada, e la predisposizione di itinerari sicuri per bambini "scuola-casa".

Approvati anche il nuovo regolamento per gli artisti di strada e l'intitolazione a Michele Frascaro, - il direttore de "L'impaziente" prematuramente scomparso nel marzo del 2010 - della mediateca del secondo plesso delle Officine Cantelmo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo per il rinvio della discussione su fotovoltaico

LeccePrima è in caricamento