Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Acqua e fogna, appaltati i lavori per Villa Convento

La Giunta comunale ha approvato l'estensione a rete dei lavori per l'ampliamento della rete idrica e fognatura nera della frazione leccese. "La carenza di servizi è stata segnalata da varie famiglie"

Una via di Villa Convento.

Acqua e fogna, le famiglie della frazione di Villa Convento possono tirare un sospiro di sollievo: la Giunta comunale ha infatti approvato l'estensione a rete dei lavori per l'ampliamento della rete idrica e fognatura nera. Lavori che riguardano in particolare via Porta e la strada parallela a via Leoncavallo (fognatura nera) e via Metauro (da via Ticino a via Aniene) e la strada parallela a via Leoncavallo (rete idrica). I lavori saranno eseguiti dalla ditta Falp Costruzioni Srl di Lecce che si è aggiudicata l'appalto con una offerta ribasso del 30,4 per cento ed un importo netto di poco più di 176mila euro. Le economie complessive (pari a 75mila euro) ottenute dal ribasso d'asta e da economie in fase di esecuzione dei lavori saranno utilizzate per proseguire l'opera di ampliamento della rete idrica nelle marine.

"Si tratta di tratti stradali - spiegano il sindaco Paolo Perrone e l'assessore ai Lavori Pubblici Severo Martini - nei quali vivono un cospicuo numero di famiglie che da tempo ci hanno segnalato la carenza dei servizi di acqua e fogna. Per un problema così sentito, l'intervento risulta particolarmente necessario. Con l'approvazione da parte della Giunta di questo segmento di lavori del complessivo progetto di ampliamento della rete forniamo così una risposta concreta alle esigenze dei cittadini di Villa Convento, che in nessun modo devono essere penalizzati dal fatto di trovarsi lontani dal centro urbano. L'intervento ci permette peraltro di proseguire nella costante opera di ammodernamento dei servizi nelle periferie, nelle marine e nelle frazioni della città".

Villa Convento è una frazione piuttosto distante dal capoluogo, sorge nel demanio di Lecce, anche se è collocata nelle vicinanze di Novoli e Carmiano. Nei mesi scorsi si sollevò una polemica per via della soppressione della scuola primaria, avvenuta a partite dal 2004-2005, una polemica ripresa ed innescata dal centrosinistra ed una risposta secca dell'amministrazione, da parte dell'assessore Lucio Battista: "E' stata soppressa dall'autorità statale per carenza di alunni. Ed in questi anni, ad ogni buon conto, gli alunni hanno raggiunto la sede scolastica del "Diaz" con uno scuolabus comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua e fogna, appaltati i lavori per Villa Convento

LeccePrima è in caricamento