Mercoledì, 29 Settembre 2021
Politica

Addio ultimo passaggio a livello. Qui sorgerà un ponte

La sopraelevata in via dell'Abate, nel quartiere Leuca-Ferrovia: il treno vi passerà sopra, a 5 metri dal suolo. Oggi saranno appaltati i lavori che dovrebbero terminare entro un anno

Lecce sta per dire addio all'ultimo dei passaggi a livello. Un tempo, qui, era solo campagna. Poi è arrivata l'urbanizzazione. Ora non si può neanche più parlare di periferia. Il parco che costeggia via Corvaglia e le mura di cinta dietro le quali sbuffano i treni è uno dei cuori del quartiere Leuca-Ferrovia. Via dell'Abate, una sua importante arteria. Ed il rione stesso s'è ormai congiunto a Castromediano, frazione di Cavallino cresciuta a sua volta a dismisura nel tempo. Fino a creare un grande agglomerato urbano, senza soluzione di continuità. Ma questo trafficato angolo di città è ancora spaccato dalla linea dei treni della Sud-Est. Ed il passaggio a livello finisce per diventare un ostacolo alla circolazione. Senza contare i possibili pericoli.

L'eliminazione del passaggio a livello di via dell'Abate è stato inserito nel piano triennale di opere pubbliche 2004-2006. Un lavoro a sua volta finanziato attraverso i fondi Por, misura 5.1, per un costo complessivo di 2,9 milioni di euro. Nel pomeriggio di oggi vi sarà l'apertura delle buste. L'azienda che si aggiudicherà l'appalto, dovrà avviare i lavori entro uno o due mesi e procedere a sua volta all'attuazione del progetto esecutivo. Entro un anno, lì, dovrebbe sorgere il ponte.

Questa mattina, proprio per illustrare il progetto, presso la terza circoscrizione Leuca-Ferrovia s'è riunita la commissione Lavori pubblici, presieduta da Lucio Leone e alla quale hanno partecipato Antonio Peccarisi e Fernando Calò. E' stato l'ingegnere Vincenzo Gigli a spiegare le linee guida dei lavori, studiati per "togliere questa frattura dalla città, un passaggio a livello che crea disagi ai pedoni".


"Inizialmente - ha spiegato ancora Gigli - si era pensato ad un sottopassaggio che facesse passare sia le auto, sia i pedoni. Ma anche dopo aver valutate l'esperienza di altre città, ci siamo resi conto che i sottopassaggi non funzionano. Soprattutto di notte, possono rappresentare un rischio per i passanti. Abbiamo così pensato di sollevare la rete ferroviaria di cinque metri, facendola passare su di un ponte. Questo, ovviamente, di concerto con la Sud-Est. Lungo il piazzale saranno inoltre piantumati degli alberi e posizionati frangi-rumori per attutire l'impatto ambientale e acustico. Il ponte stesso, largo 12 metri e che quindi non è un tunnel, che comporterebbe problemi di smog, sarà illuminato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio ultimo passaggio a livello. Qui sorgerà un ponte

LeccePrima è in caricamento