Sabato, 12 Giugno 2021
Politica Via San Nicola

Canile sanitario, un passo verso il decoro: affidati i lavori di manutenzione

Nel febbraio del 2013 il gip dispose il sequestro dei locali in via Borgo San Nicola per l'inosservanza non solo della normativa di settore, ma per il rischio che la struttura diventasse fatiscente e pericolosa per persone e animali. I primi interventi per un importo di 30mila euro

Una foto del giorno del sequestro.

LECCE – Una luce in fondo al tunnel. Sequestrato nel febbraio del 2013 su disposizione del giudice per le indagini preliminari Carlo Cazzella, per il canile sanitario di Lecce inizia la riqualificazione: è stato infatti affidato nei giorni scorsi l’appalto per i lavori di manutenzione per i locali di via Borgo San Nicola, per un importo di poco superiore ai 30mila euro.

Nel decreto di sequestro il gip richiamò espressamente le negligenze del Comune anche rispetto agli interventi indispensabili per la sicurezza di persone e animali, per non parlare di quelli prescritti dalla normativa di settore.

“Si tratta di un primo stralcio di un più ampio progetto di rigenerazione di tutto il canile sanitario – ha fatto sapere l’architetto Fernando Bonocuore, dirigente comunale del settore Ambiente - per il quale l’amministrazione comunale investirà la somma totale di 157mila euro. I lavori, alla loro conclusione, consentiranno di consegnare alla città una struttura funzionale e sicura sotto ogni punto di vista. Questa prima parte del progetto prevede gli interventi più urgenti, necessari a rimuovere le condizioni di insicurezza e permettere finalmente di risolvere il sequestro preventivo disposto dalla magistratura nel corso del 2013”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile sanitario, un passo verso il decoro: affidati i lavori di manutenzione

LeccePrima è in caricamento