Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Alba Service, si apre la procedura di scioglimento. Buio pesto per 130 lavoratori

Nunzio Dell'Abate, consigliere di minoranza presso la Provincia di Lecce, ha acquisito la visura camerale della società partecipata dalla quale risulta la pessima notizia per i dipendenti. A luglio si era dimesso l'amministratore delegato, Damiano D'Autilia

LECCE – Alba Service, società partecipata della Provincia di Lecce, è stata iscritta questa mattina alla procedura di scioglimento presso la Camera di Commercio di Lecce.

Lo conferma la visura acquisita dal consigliere di minoranza, Nunzio Dell’Abate che ha così commentato: “Cronaca di una morte annunciata, verrebbe da dire, che però va ascritta ad un unico responsabile: Antonio Gabellone”.

Il presidente della Provincia, il 22 settembre, aveva incontrato a Bari il governatore Michele Emiliano, gli assessori Loredana Capone e Sebastiano Leo, alla presenza del prefetto di Lecce, Guido Aprea per discutere della situazione delle tre società partecipate da Palazzo dei Celestini, Alba Service, Salento Energia e Axa.

Ancor prima cioè all’inizio di luglio, l’amministratore unico di Alba Service, Damiano D’Autilia, aveva rassegnato le dimissioni lamentando di essere stato lasciato da solo nel trovare una via d’uscita alternativa ai licenziamenti.

“A nulla sono valsi i nostri timori, le nostre proposte, i nostri inviti al dialogo – ha scritto in una nota Dell’Abate -. Il presidente ha tirato dritto per la sua strada senza condividere nulla, avvolto da un silenzio assordante. E ora ci troviamo nell’anticamera del baratro”.

“Quale bufala racconterà adesso ai 130 dipendenti della società? Nel mentre continua a dare lavori per decine e decine di migliaia di euro a ditte esterne piuttosto che all’Alba Service come impone l’articolo 3 dello statuto, a mantenere il suo staff e a girare in rappresentanza su e giù per la provincia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alba Service, si apre la procedura di scioglimento. Buio pesto per 130 lavoratori

LeccePrima è in caricamento