Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

"Albachiara" sul consiglio comunale relativo al caso "duna sbancata"

Intervento del gruppo consigliare Albachiara relativo al caso della duna sbancata. Parla Anna Peluso, capogruppo della realtà politico-associativa locale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

PORTO CESAREO - Si è svolto nei giorni scorsi a Porto Cesareo il consiglio comunale urgente richiesto da tutte le forze di opposizioni per discutere il grave episodio dello sbancamento di un'intera duna in località "Belvedere". Ebbene, il sindaco Albano e la sua maggioranza, in maniera assolutamente incomprensibile, hanno deciso di stralciare dal documento deliberativo, proposto da tutte le opposizioni, i punti riguardanti sia l'impegno di procedere senza indugio, ed utilizzando tutte le normative comunitarie, nazionali e regionali, a consegnare il luogo dove sorgeva la duna sbancata all'uso pubblico ed alla collettività, quale patrimonio da recuperare e preservare ad incancellabile monito per impedire in futuro simili azioni, nonché quello di stabilire, sin da subito, che il sito deturpato sia attribuito ad attività sociali essenziali e volte al recupero di tutti i soggetti deboli della nostra comunità.


La stessa maggioranza, inoltre, si è rifiutata di trasformare il documento deliberativo approvato in un atto di indirizzo ufficiale, preciso ed inderogabile, da trasmettere al progettista e/o progettisti che andranno a redigere l'imminente Piano delle Coste di Porto Cesareo affinché ne tengano conto al momento della redazione di tale importante strumento pianificatorio e programmatorio.

"E' stato l'ennesimo atto di prevaricazione - tuona la capogruppo consiliare del Movimento "Albachiara" Anna Peluso - compiuto da una maggioranza consiliare che, al solo fine di coprire gli evidenti contrasti presenti al suo interno, preferisce essere sorda al dialogo costruttivo, trincerandosi dietro bizantinismi, propri della vecchia politica, e finendo così per adottare documenti privi di qualsivoglia decisione concreta ed efficace. Volutamente il sindaco Albano non ha inteso cogliere la novità della nostra proposta che certamente sarebbe stato un segnale forte e chiaro che Porto Cesareo finalmente non tollera più le violenze e le aggressioni al proprio territorio, e, ove queste si verifichino, è decisa a reagire in maniera dura e compatta, senza distinzioni tra maggioranza ed opposizioni.

Infine - chiosa la Peluso - voglio stigmatizzare il comportamento tenuto dalla stessa Presidente del Consiglio Comunale la quale, in aperta e palese violazione del regolamento consiliare ed in modo difforme dalla prassi consolidata sino ad oggi, ha negato alle forze di opposizioni una pausa dei lavori di soli 5 minuti.
E' un atteggiamento quest'ultimo assolutamente antidemocratico ed arrogante che non esiteremo a porre ufficialmente all'attenzione di Sua Ecc.za il Prefetto, che già con tanta attenzione sta seguendo gli sviluppi della vita politica cesarina".

Anna Peluso

Capogruppo Consiliare"Albachiara"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Albachiara" sul consiglio comunale relativo al caso "duna sbancata"

LeccePrima è in caricamento