"AlbandolaBanda": musica nel territorio del Negramaro

Un progetto artistico per giovani musicanti nei territori del Negramaro e vincitore di un bando del ministero della gioventù. Verrà presentato domani in una conferenza stampa a Palazzo Adorno

Immagine_007[1]
SALICE SALENTINO - Si terrà domani, lunedì 8 novembre, presso la sala conferenze di Palazzo Adorno la presentazione del progetto "AlbandolaBanda", manifestazione per giovani musicanti nei territori del Negramaro, approvato e finanziato dalla Presidenza del consiglio dei ministri - Dipartimento della gioventù ed associazione nazionale dei comuni italiani (Anci). All'appuntamento, interverranno l'assessore provinciale per le politiche giovanili, Bruno Ciccarese, l'assessore del comune di Salice Salentino, Francesco Fina, il sindaco di Taviano, Salvatore D'Argento, il primo cittadino di Copertino, Giuseppe Rosafio e quello di San Donato di Lecce, Ezio Conte. Sarà presente la progettista Chiara Coppola.

Il progetto è vincitore del bando relativo all'"Integrazione sociale dei giovani mediante la formazione di bande ed orchestre musicali". La redazione di "AlbandolaBanda" è a cura dei due progettisti, Chiara Coppola ed Emanuele Parlangeli. Punto di forza del progetto è il saldo partenariato pubblico-privato, costituito dalla Provincia di Lecce e da una rete di quattro comuni: Salice Salentino (comune capofila), Copertino, San Donato e Taviano. Aderiscono al progetto anche l'Istituto comprensivo scolastico di Salice Salentino, la scuola musicale comunale "Santa Cecilia" di Taviano, l'ente di formazione "Ascla" (Associazione Scuole e Lavoro), l'ente "Acsi", lo studio "Coppola & Partners-project consulting group", "Edizioni Guitar srl", "Gm Music", e le associazioni culturali musicali: "Pastorelli", "Il Pentagramma", "Suonjmprovvisi", "Art'Etica", "Musicamania", "Ce.S.m.a." (Centro studi musicali Anspi).

ALBAndolaBanda è un ponte ideale tra la tradizione delle bande musicali salentine ed una band giovanile, un canale espressivo per i giovani talenti emergenti, un'opportunità di scambio generazionale per la produzione di contenuti musicali innovativi. Finalità prioritaria del progetto è creare una nuova "banda" musicale, investendo sui giovani, in quanto risorsa fondamentale della comunità locale, e valorizzandoli attraverso la partecipazione attiva ad azioni che coinvolgono le associazioni maggiormente rappresentative della cultura musicale locale e le istituzioni.

Pertanto, obiettivo specifico del progetto è guidare i giovani con talento musicale verso l'acquisizione di una solida formazione orientata alla creazione di un gruppo da promuovere e valorizzare su scala locale e nazionale. L'intervento prevede una "contaminazione" dei contenuti della tradizione musicale espressa dal territorio attraverso lo scambio di esperienze tra diverse generazioni di artisti, al fine di creare contenitori/laboratori di innovazione musicale ed offrire una reale opportunità di integrazione sociale per i giovani.

Le attività progettuali prevedono una prima fase di selezione dei giovani musicisti che entreranno a far parte della nuova "banda", seguita da una fase di formazione e stage presso le associazioni e le scuole musicali partner, affiancati da laboratori applicativi articolati in due sezioni: prove concertistiche, ed incisione e registrazione delle esecuzioni musicali in un Cd, che sarà successivamente messo sul mercato e distribuito adottando una strategia di valorizzazione/contaminazione della cultura musicale locale per garantire la sostenibilità futura del progetto e la circuitazione dei supporti multimediali prodotti. La neo costituita "banda" sarà, inoltre, protagonista di una rassegna concertistica, articolata in un calendario di esibizioni che avranno luogo in tutti i singoli comuni coinvolti.

Destinatari dell'intervento sono i giovani delle associazioni partner o appartenenti ai Comuni della provincia di Lecce aderenti al progetto, individuati e selezionati sulla base di precisi criteri (motivazione, inclinazione, talento), con una linea di priorità per i giovani in condizione di disagio sociale.

L'assessore Bruno Ciccarese commenta le finalità dell'intervento: "L'importanza del progetto è nel mettere la musica al centro di un intervento di recupero sociale di gruppi di giovani che rischiano di perdersi nelle contraddizioni della contemporaneità. Ad essi, con questo progetto, offriamo la possibilità di ritrovare il senso della vita attraverso la tradizione delle bande musicali, facendo leva sul significato e il ruolo che questi gruppi rivestono nella società e nel mondo. Per questi motivi la Provincia ha deciso di aderire al progetto e di cofinanziarlo".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore alle politiche giovanili di Salice Salentino, Francesco Fina, si dice entusiasta del ruolo di comune capofila ed afferma: "Il nostro intento, espresso nel progetto, mira a valorizzare la tradizione della bande musicali che da sempre caratterizzano il nostro territorio e che, anche oggi, vedono impegnate molte associazioni, nonché l'Istituto comprensivo con un corso ad indirizzo musicale, e che, fin dal primo giorno, abbiamo reso parti attive nella realizzazione di una banda giovanile. A breve verrà reso noto il bando attraverso il quale i ragazzi interessati potranno candidarsi a far parte della costituenda banda musicale, beneficiando di percorsi formativi offerti dai vari partners - didattici e artistici di alto rilievo - che hanno aderito al progetto, così da poter approfondire un percorso altamente professionalizzante oltre che ludico e conoscitivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento