rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Politica

Il Pd lavora alla candidatura di Alfredo Prete, numero uno della Camera di Commercio

E' una delle ipotesi più accreditate per una sintesi nel centrosinistra. Ma Sergio Blasi e Paolo Foresio si erano già detti disponibili a fare le primarie

LECCE – In cima alla lista di nomi individuati dalla segreteria provinciale del Pd per la candidatura a sindaco alle prossime amministrative c'è quello di Alfredo Prete, presidente della Camera di Commercio di Lecce. Si tratta di un imprenditore - oltre che di una figura istituzionale - molto noto in città, non solo per il delicato ruolo che ricopre, ma anche per essere il proprietario del Lido York, l’attività di famiglia a San Cataldo.

Ieri era stata rilanciata con insistenza l'ipotesi che porta a Saverio Sticchi Damiani, avvocato, docente e presidente onorario dell'Us Lecce. E' dunque nella società civile che il segretario provinciale Salvatore Piconese e quello cittadino, Fabrizio Marra stanno cercando con insistenza personalità in grado di contendere al centrodestra, e al Movimento 5 Stelle, il governo della città nelle elezioni di primavera.

C'è da tener presente che due esponenti del Partito Democratico hanno già manifestato l’intenzione di correre alle primarie: si tratta di Sergio Blasi e di Paolo Foresio. Ma in una nota stampa diramata ieri, l'ex segretario regionale, pur ribandendo la convinzione che senza le primarie il centrosinistra va incontro a sicura sconfitta, ha scritto: "Non sarò un candidato a prescindere, sono un uomo di unità e so cosa vuol dire fare un passo indietro, se necessario".

Il capogruppo in consiglio comunale, da parte sua, appare possibilista rispetto all'ipotesi di una convergenza su Alfredo Prete: "Come ho già detto più volte e ribadisco, le primarie  sono una strada obbligata, alla quale si può derogare solo se si riuscirà ad individuare, con la condivisione di tutte le forze politiche coinvolte, a partire dalle minoranze di Palazzo Carafa, una figura autorevole esterna alla politica".

"È bene chiarire - prosegue Foresio - che l’obiettivo prioritario è e resta vincere le elezioni e arrivare a governare la città per dare davvero una salutare svolta politica che possa segnare discontinuità e cambiamento rispetto agli ultimi anni. L’importante è non perdere altro tempo e sbrigarsi perché la corsa sarà lunga e difficile e, quindi, la rincorsa va presa subito, andando a spiegare ai nostri concittadini come abbiamo intenzione di cambiare la nostra Lecce". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd lavora alla candidatura di Alfredo Prete, numero uno della Camera di Commercio

LeccePrima è in caricamento