Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Ambiente, piano rifiuti e sviluppo sostenibile. Minerva punta su green economy

Il candidato del centrosinistra rilancia i sette temi programmatici. Piano territoriale, ciclo dei rifiuti e parchi naturali tra le priorità

Stefano Minerva con altri esponenti del centrosinistra.

LECCE – Il candidato alla presidenza della Provincia di Lecce per il centrodestra e sindaco di Squinzano, Gianni Marra ha incontrato sindaci, amministratori e segretari di partito nel suo ultimo incontro del week end, mentre sul versante opposto il candidato per il centrosinistra  e sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva continua declinare le sette idee e proposte programmatiche sulle quali costruire il futuro del territorio provinciale puntando anche su un nuovo Piano territoriale per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

Al centro della candidatura di Minerva dunque i sette temi reiterati in questi giorni: il supporto amministrativo ai Comuni, la viabilità, i trasporti, l’edilizia scolastica, lo sviluppo turistico, l’agricoltura e lo sviluppo economico e politiche del lavoro. “Uno dei temi caldi della nostra provincia” dice però Minerva, “soprattutto in questo momento storico, è il tema della tutela ambientale. Tutela ambientale che è fortemente collegata allo stato di salute della nostra terra e dei suoi cittadini e allo sviluppo economico e sociale. Tutelare l’ambiente, il paesaggio significa concepire delle politiche ambientali che sposino perfettamente le caratteristiche di questo territorio, che ne rispettino la vocazione e la bellezza, significa tutelare ciascun cittadino e rilanciare al tempo stesso l’intero Salento da un punto di vista turistico. Per questa ragione, sono convinto che occorra costruire un Piano territoriale per l’ambiente in accordo con i Comuni, un piano che individui tutte le emergenze del territorio, delle possibili soluzioni a quelle emergenze e che tenga conto delle nostre potenzialità. Dovrà essere poi la Provincia, riappropriandosi del suo ruolo politico, a portare quelle istanze agli enti preposti, primo fra tutti la Regione Puglia”.

Ed ecco perché per Minerva occorre partire, tra le altre priorità, dal ciclo dei rifiuti. “Sul tema dello smaltimento dei rifiuti come sappiamo la provincia di Lecce è piena di impianti per il trattamento finale, molti dei quali privati e in concessione, fatto questo che comporta un aggravio dei costi per i Comuni, che necessitano di un raccordo forte con la Regione” incalza il sindaco gallipolino, “in questo senso, la Provincia deve farsi punto di riferimento per i Comuni e mirare ad una chiusura del ciclo dei rifiuti che non impatti sulle tasche dei cittadini. Ovviamente bisognerà mettere in campo tutte le iniziative possibili per limitare la produzione dei rifiuti e favorire il riutilizzo, il riciclaggio ed il recupero degli stessi”.

Rilanciare lo sviluppo turistico del territorio rispettando l’ambiente e partendo dalle bellezze naturalistiche secondo la visione palesata dal candidato del Centrosinistra è possibile ripensando le politiche innovative di gestione degli ecosistemi naturali. “In tutto il territorio salentino esistono diversi siti naturali come Sic, Zps e parchi naturali, marini e terrestri” conclude Minerva, “la Provincia di Lecce ha già un Piano di gestione provinciale che consente di identificare l’insieme delle misure amministrative, contrattuali, regolamentari e i soggetti preposti ad attuarle, necessari a garantire la presenza in condizioni soddisfacenti degli habitat e delle specie che li compongono. L’unico problema è che queste importanti iniziative, in tutti questi anni sono rimaste sulla carta. La nostra intenzione è quella di concretizzare gli studi e le proposte scientifiche realizzati in questi anni e contenute nel Piano di gestione e di farlo in maniera innovativa, attraverso la creazione di app dedicate, di percorsi virtuali, viaggi naturalistici, esperienze gastronomiche, snorkeling, birdwatching, video mapping didattici e tanto altro. Queste sono solo alcune idee per rendere concreto il Piano di gestione e le politiche di Green economy. Per fare questo è necessario istituire una commissione provinciale tematica, che consenta di sviluppare le proposte contenute nel Piano di gestione della Provincia di Lecce, al fine di migliorarlo e realizzare la connessione tra i diversi ambienti naturali e i settori dello sviluppo sostenibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente, piano rifiuti e sviluppo sostenibile. Minerva punta su green economy

LeccePrima è in caricamento