rotate-mobile
L'elenco

Ventinove comuni al voto nel Salento: i nomi ufficiali in corsa per un posto da sindaco

Le sfide più attese quelle nel capoluogo salentino e a Copertino: nei piccoli centri c'è chi cerca la riconferma, chi il terzo mandato e chi a distanza di anni si ripresenta. Diverse le donne in corsa

LECCE – Ventinove comuni al voto nel Salento per le amministrative 2024 con un occhio speciale alle sfide più importanti, per numero di elettori, a Lecce e Copertino. Sono le ultime ore frenetiche per la consegna delle liste coinvolte nella campagna elettorale che si chiuderà con il ricorso ai seggi il prossimo 8 e 9 giugno, in concomitanza con le Europee.

Nel capoluogo salentino l’appuntamento più importante con una sfida a quattro e con circa settecento aspiranti consiglieri a supporto: il sindaco uscente, Carlo Salvemini, tenta la terza elezione di fila, con la coalizione progressista che lo sostiene, ma dovrà vedersela con Adriana Poli Bortone, ex prima cittadina alla guida del centrodestra leccese; due liste a supporto del terzo candidato sindaco, Alberto Siculella, che ha rotto il fronte del Movimento Cinque Stelle che ha scelto l’alleanza col primo cittadino uscente, scegliendo un percorso civico alternativo; il medico del Dea di Lecce, Agostino Ciucci, è la quarta candidatura in campo.

Quattro i candidati anche nella competizione elettorale di Copertino: dopo il doppio mandato di Sandrina Schito, la corsa alla successione si gioca tra Antonio Leo, ex vicepresidente della Provincia di Lecce, alla guida di una coalizione di centrosinistra, Vincenzo De Giorgi, per il centrodestra, l’ex sindaco, Giuseppe Rosafio e l’ex assessora, Laura Alemanno. Ben ventitré in tutto le liste in campo.

Gli altri comuni al voto

Ad Andrano sfida a due tra l’uscente Salvatore Musarò e Alessandro Panico. A Bagnolo del Salento sfida al femminile tra Irene Chilla, che tenta la riconferma, e la già tre volte sindaca, Sonia Mariano, di cui la stessa Chilla era stata vice; a Botrugno Silvano Macculi, sindaco uscente e già assessore provinciale, corre per il quarto mandato: a sfidarlo ci sarà Gabriella Stefanelli.

A Campi Salentina, Alfredo Fina tenta il bis: a rappresentare l’alternativa al percorso amministrativo in corso Serena Assenzio alla guida di una seconda lista.

A Carpignano Salentino Mario Bruno Caputo cerca la riconferma: a contendergli la fascia tricolore Lucia Antonazzo; a Corsano sfida a due tra l’uscente Biagio Raona e Gianfranco Riso; a Castri di Lecce, il sindaco uscente Andrea De Pascali corre per il terzo mandato consecutivo; l’avversario sarà l’ex assessore, in carica negli anni passati, Cosimo Pantaleo Pellè; a Cursi l’uscente Antonio Melcore punta al terzo mandato con una lista eterogenea ed allargata, mentre William Santoro guida la civica alternativa. A Giuggianello lista unica a sostegno dell’uscente Luca Benegiamo.

A Lequile è corsa a tre con Vincenzo Carlà, sindaco uscente che tenta la riconferma: lo sfidano Fabio Lettere, già sindaco dal 2005 al 2008, e Antonio Filograna, già assessore comunale. A Martignano dopo la conclusione del mandato di Luciano Aprile, Luigino Sergio, già primo cittadino, prova a ritornare alla guida del comune: se la vedrà col capogruppo di opposizione, Antonio Orazio Corianò.

A Miggiano l’uscente Michele Sperti sarà sfidato da Santo Marzano; a Minervino di Lecce sarà corsa a tre con Ettore Caroppo che tenta la riconferma e la quarta elezione a sindaco e gli sfidanti Antonio Marte, già assessore al Bilancio, e Fredy Cursano, ex assessore all’Ambiente. A Morciano di Leuca corsa in solitaria del sindaco uscente Lorenzo Ricchiuti. A Muro Leccese il sindaco Antonio Lorenzo Donno corre per il terzo mandato, mentre Laura Lubelli, esponente del M5S e già consigliera comunale di opposizione, sarà la sfidante.

A Neviano, dopo le inchieste che hanno coinvolto il comune e la stagione del commissariamento, è corsa a due tra Giuseppe Mighali e l’ex prima cittadina, Silvana Cafaro. A Novoli Marco De Luca corre per il secondo mandato: a sfidarlo l’ex primo cittadino Oscar Marzo Vetrugno.

A Palmariggi, Franco Zezza tenta il terzo mandato consecutivo: a sfidarlo Luigi Bello a capo di una lista alternativa. A Parabita sfida tra l’uscente Stefano Prete e l’ex sindaco Alfredo Cacciapaglia. A Seclì corsa a due tra Andrea Finamore e Ramona Fazio. A Soleto Graziano Vantaggiato per la riconferma: dall’altra parte l’alternativa è rappresentata da Gabriele Miceli.

A Sternatia, dopo il ritiro forzato del sindaco uscente Massimo Manera, in campo Giuliano Villani, sostenuto proprio dal presidente della fondazione Notte della Taranta, e Gabriele Candito. A Surano non è della partita il sindaco uscente Salvatore Fernando Puce: sfida a due tra Francesco Rizzo, già candidato sindaco nella precedente tornata, e Angelo Galati.

A Supersano tre i candidati: Bruno Corrado, primo cittadino uscente, Bruno Contini e Marco Antonazzo. A Surano non cerca la riconferma l’uscente Salvatore Puce, ma la sfida sarà tra Antonio Galati e Salvatore Rizzo. 

A Tiggiano Giacomo Cazzato corre per la riconferma: Silvia Martella la sfidante.

A Tuglie rinuncia alla corsa per il terzo mandato consecutivo il sindaco uscente Massimo Stamerra: sarà pertanto corsa a due tra Silvia Romano, attuale vicesindaca, che rappresenterà la compagine della maggioranza uscente, e Lorenzo Longo, ex presidente di Bene Comune ed esponente dei Cinque Stelle. Il gruppo di opposizione uscente, Bene Comune, invece, non sarà della competizione.

A Zollino l’uscente Edoardo Calò in corsa per la riconferma: dall’altra parte Paolo Catalano, già consigliere di opposizione.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventinove comuni al voto nel Salento: i nomi ufficiali in corsa per un posto da sindaco

LeccePrima è in caricamento