Ance: presentato piano di 5mila opere per rilanciare l’Italia

In Puglia 281 progetti pronti a partire per 826 milioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

In Puglia 281 progetti pronti a partire per 826 milioni

Bari, 29 aprile 2015. Presentata oggi dall'Ance e consegnata al Governo, nel corso dell'evento "La carica dei 5mila cantieri per far ripartire l'Italia", la piattaforma di opere rapidamente cantierabili frutto della ricognizione del sistema associativo su tutto il territorio nazionale.

Un intenso lavoro, avviato d'accordo con il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e grazie alla collaborazione delle amministrazioni locali, che ha consentito di mettere a punto un piano di più di 5mila progetti diffusi in tutto il Paese, per complessivi 10 miliardi di euro. Opere fondamentali per la sicurezza delle città e il miglioramento della qualità della vita.

In testa alle segnalazioni ci sono, infatti, interventi su edifici scolastici (20%), opere di riqualificazione urbana (16%), manutenzione delle strade (13%) e contro il rischio idrogeologico (13%). Tutti interventi che non possono essere rimandati, come emerge anche dalle cronache degli ultimi giorni che hanno messo ancora una volta in luce la fragilità del Paese.

In Puglia sono stati individuati 281 progetti (5% del totale del piano) per circa 826 milioni di euro. Tra questi, in particolare, progetti riguardanti opere stradali (29 tra nuove strade, varianti e interventi di manutenzione per un totale di circa 163 milioni di euro), lavori di riqualificazione urbana (43 progetti per oltre 111 milioni), opere per mitigare il rischio idrogeologico (24 per circa 88 milioni) e interventi su edifici scolastici (73 per 78 milioni).

«Con questo piano - ha dichiarato il Presidente di Ance Puglia Nicola Delle Donne, presente oggi all'iniziativa dell'Ance nazionale assieme a oltre 20 sindaci e amministratori pugliesi - è possibile centrare un doppio obiettivo: soddisfare le esigenze dei cittadini e svolgere un immediato ruolo anticiclico. Buona parte degli interventi segnalati sono, infatti, già in avanzato stato progettuale, quindi pronti a diventare cantieri in tempi rapidissimi, dando un impulso positivo all'economia e al lavoro».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento