Anche d’inverno, la stessa canzone

Come associazione Gallipoli Attiva, sempre pronta ad ascoltare esigenze e richieste dei cittadini, riscontriamo che, purtroppo, il tema della sicurezza e della vivibilità in città non è per nulla migliorato.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Come associazione Gallipoli Attiva, sempre pronta ad ascoltare esigenze e richieste dei cittadini, riscontriamo che, purtroppo, il tema della sicurezza e della vivibilità in città non è per nulla migliorato. Abbiamo infatti ascoltato le lamentele di alcuni cittadini residenti in alcune zone della città ( come ad esempio Piazza Aldo Moro) che ci riferiscono di come sia difficile riposare a causa delle attività di bar e pizzerie che organizzano balli di gruppo e karaoke, tutto documentato da video, anche durante la stagione invernale, non tenendo conto dei divieti imposti per quanto riguarda il limite dei decibel ed orari. A questo si aggiunge, oltre alla negligenza del Comune nel vigilare sul comportamento degli avventori che sostano fuori dai locali (non sempre la responsabilità della rumorosità deriva infatti dai locali) anche fuori gli orari di chiusura, una sempre più tollerata occupazione del suolo pubblico, con pedane e gazebo permanenti anche durante il periodo invernale, creando problemi di libera circolazione ai pedoni e ostruendo, addirittura, arterie stradali che potrebbero essere importanti in casi di emergenza. Ci rendiamo conto che gli esercizi commerciali debbano promuovere un’offerta interessante per i propri clienti, il che rientra nelle legittime attività di ogni imprenditore. Tuttavia occorre conciliare tali attività con il diritto al riposo e alla tranquillità di chi è un semplice residente. Non tutti i gallipolini traggono infatti vantaggio dall’affluenza turistica, bensì ne subiscono le conseguenze e per questi cittadini richiediamo più incisività e pene tempestive e non inflitte a stagione terminata. I problemi estivi che vengono discussi in Consiglio vengono spesso ridotti a poche attività di grande impatto, come il Parco Gondar o i lidi. Ci si dimentica che il problema principale non risiede tanto in tali attività ma nell’ordinaria amministrazione dei piccoli problemi che si evidenziano in città anche d’inverno, in mancanza della tale si può portare i cittadini all’esasperazione che in alcuni casi, per tutelare i propri diritti, potrebbe sfociare in atti di giustizia “fai da te”. Per questo accogliamo con piacere la richiesta, sia pur tardiva, dei quattro Consiglieri di maggioranza che ad Ottobre scorso sollecitavano il Sindaco ad una maggiore incisività per fronteggiare adeguatamente le criticità evidenziate in merito all’occupazione del suolo pubblico ai fini commerciali, oramai diventata “selvaggia”, alla questione delle attività di intrattenimento musicale, di spettacolo e comunque delle emissioni sonore da limitare negli orari e nei decibel. Nel condividere la richiesta dei quattro consiglieri di maggioranza, Gallipoli Attiva intende ampliarla sino a ricomprendere le criticità che si verificano nel periodo invernale in alcune zone della città, nella speranza che l’Amministrazione si attivi e ci eviti di reiterare (a cadenza annuale) questa richiesta, considerato che, da diversi anni, le problematiche irrisolte sono sempre le stesse. Richiederemo un incontro con Il Sindaco per discorrere delle problematiche riportateci dai cittadini.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento