Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Anna Cordella: "L'Univesità è nata per educare ed insegnare la libertà"

La segretaria provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà commenta con sconcerto quanto sta emergendo nella vicenda che sta coinvolgendo l’Ateneo salentino: “Usciamo dalla stagione dei veleni nell’interesse degli studenti”

LECCE – “La vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’Università del Salento, sfociata nella sospensione del direttore generale Miccolis indagato per abuso d'ufficio e violenza privata in seguito alla consegna ai magistrati delle registrazioni dei colloqui avvenuti con lo stesso da parte dei due sindacalisti (Tiziano Margiotta della Uil e Manfredi De Pascalis della Cgil), fa emergere in tutto il suo orrore l'esistenza di un sistema malato, di concorsi pilotati, di promozioni immeritate, di cordate di potere e gestione illecita dei fondi”.

È questo il commento alla vicenda della segretaria provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà del Salento, Anna Cordella: “Se fosse vero sarebbe la sconfitta dell’Università nata per educare e insegnare la libertà. A cosa serve un Ateneo che opprime i suoi stessi attori principali?”.

SeL sottolinea di condividere la preoccupazione sulle sorti dell’Ateneo salentino avendo posto al centro del proprio impegno la necessità di rimettere le tematiche dell'università e della ricerca al centro dell'azione politica e di una strategia virtuosa ed efficace di uscita dalla crisi: “Per questo auspichiamo che l’Università del Salento esca quanto prima da questa grave stagione di veleni, nell’interesse del territorio, degli studenti e del lavoro. Rivendichiamo al fianco della cittadinanza tutta chiarezza e trasparenza. Su questo, il contributo di SeL non mancherà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anna Cordella: "L'Univesità è nata per educare ed insegnare la libertà"

LeccePrima è in caricamento