menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camminamenti, prigioni, sotterranei: apertura integrale del Castello di Carlo V

Diventa continuativo l'accesso garantito in via straordinaria a gennaio. Ingresso gratuito, obbligatorio il noleggio di un Ipad al costo di tre euro

LECCE – Da lunedì 6 agosto saranno fruibili tutti i giorni le parti del Castello di Carlo V fino ad oggi interdette all’accesso: la cappella di Santa Barbara, le prigioni, il museo della cartapesta, i sotterranei, i camminamenti di ronda.

La Soprintendenza comunica l’apertura continuativa della porzione del Castello di Carlo V finora chiusa al pubblico. In un primo periodo si farà una sorta di sperimentazione grazie all’aiuto dei visitatori: saranno acquisiti tutti i dati necessari per calibrare nella maniera giusta l’inserimento della più grande architettura fortificata di Puglia nel patrimonio della città di Lecce.

L’accesso – tutti i giorni dalle 10 alle 21, con ultimo ingresso alle 20 - sarà quindi gratuito ma sarà obbligatorio, al costo di 3 euro, il noleggio di un “iPad” che consentirà l’acquisizione dei dati utili ad esaminare i flussi e gestire l’offerta: Comune di Lecce e Soprintendenza, che hanno competenza su porzioni diverse del maniero, stanno elaborando un modello di gestione unitario. Per questa ragione il pubblico è invitato a esprimere valutazioni e osservazioni. Sarà sempre presente personale specializzato della Soprintendenza e della società Swapmuseum ed è previsto anche un servizio di visite guidate. Non è prevista prenotazione e si possono richiedere informazioni: sabap-le.comunicazione@beniculturali.it o presso la piazza d’Armi del Castello.

E per chi ha intenzione di visitare il Capo di Leuca una opportunità da cogliere: la locale Pro Loco ha comunicato le date di apertura della cascata monumentale dell'Acquedotto Pugliese: tutti i venerdì fino al 14 settembre alle 21.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento