Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Appello politico al sindaco Albano: "Spiegazioni"

Noi del gruppo consiliare "Cambiare Rotta" abbiamo richiesto spiegazioni al Sindaco circa il suo rinvio a giudizio, appreso dai giornali, per il caso "Bahia del Sol"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

"Sindaco, ci puoi spiegare a noi e ai cittadini qualcosa circa il tuo rinvio a giudizio appreso dai giornali?"

Noi del gruppo consiliare "Cambiare Rotta" abbiamo richiesto spiegazioni al Sindaco circa il suo rinvio a giudizio, appreso dai giornali, per il caso "Bahia del Sol" (presunti illeciti nelle autorizzazioni ai limiti acustici necessarie per le feste in spiaggia).
Abbiamo sollecitato ciò con una comunicazione su Facebook e con atto formale.

Riteniamo incomprensibile e poco etico il silenzio del Sindaco Albano.
E', infatti, ormai prassi diffusa tra i primi cittadini italiani quella di fornire spiegazioni pubbliche quando raggiunti dall'avviso di garanzia o dal rinvio a giudizio.
Pertanto, chiediamo che il Sindaco Albano tragga esempio e lo faccia con gli strumenti di comunicazione a disposizione, in primis con il suo 'portavoce' retribuito con soldi pubblici. Far finta di nulla o essere indifferenti sono indice di basso senso istituzionale, i reati contestati sembrano legai proprio alle funzioni da Sindaco e non da cittadino privato.

Al Sindaco Albano gli offriamo anche tre riflessioni contro il suo silenzio.

1^. Proprio lui, poco fa, ha chiesto in Consiglio comunale le dimissioni di due Consiglieri dell'Area Marina Protetta per 'onestà intellettuale', perché non sono più i rappresentanti della maggioranza consiliare attuale.

2^. Nella scorsa Amministrazione da lui guidata, qualcuno al suo fianco si dimise dalla carica per dare il massimo impegno a difendersi nel proprio processo.

3^. Quanto tempo, energia e serenità sottrarrà il suo processo al suo impegno quotidiano da Sindaco di Porto Cesareo già limitato dal fatto che continua a tutti gli effetti la sua professione originaria?

Dunque rimarchiamo il nostro appello politico: "Sindaco, sei il primo cittadino, non fare finta di nulla, spiegaci qualcosa. I cittadini hanno il diritto di sapere, rompi il tuo silenzio! Chi di noi non l'avrebbe fatto? La comunicazione non costa nulla".

"Cambiare Rotta" ancora una volta si batte per il valore della trasparenza.

Sulla vicenda riponiamo rispetto per il lavoro delle autorità preposte e non conoscendo i dettagli delle "carte" si resta prudenti.

Gruppo consiliare "Cambiare Rotta"
Francesco Schito e Stefano My.

Porto Cesareo, 15 maggio 2016.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appello politico al sindaco Albano: "Spiegazioni"

LeccePrima è in caricamento