rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Politica

Il Pd ci crede ancora: pressing dei segretari per la candidatura di Prete

Il presidente della Camera di Commercio ha fatto un passo indietro quando l'annuncio sembrava cosa fatta. Ma Lacarra, Piconese e Marra gli rivolgono un appello

LECCE – Il Partito Democratico considera ancora possibile la candidatura di Alfredo Prete alle elezioni comunali della prossima primavera, definendola come “la più autorevole che il centrosinistra può offrire alla città”.

Con un appello, sintetico ma accorato, il segretario regionale del partito, Michele Lacarra, quello provinciale, Salvatore e Piconese e quello cittadino, Fabrizio Marra hanno invitato il diretto interessato a superare ogni incertezza e a mettersi a disposizione, in piena libertà e autonomia.

Il presidente della Camera di Commercio di Lecce ha dichiarato ieri di voler fare un passo indietro per mancanza delle “condizioni politiche necessarie” dopo che venerdì il lancio della sua candidatura sembrava una questione di ore.

L’intervento odierno dei segretari del Pd prova a sgombrare il campo dalle ricostruzioni che vorrebbero nei malumori interni al partito uno dei principali ostacoli alla candidatura. Secondo alcune ricostruzioni sarebbe stato lo stesso governatore pugliese, Michele Emiliano, a storcere il naso, ma la nota dei democratici parla invece di un appello rivolto personalmente a Prete dal presidente della Regione.

Ma le decisioni del presidente dell’ente camerale interessano anche al centrodestra, considerato il ruolo istituzionale che Prete ricopre. E’ chiaro, per la maggioranza a Palazzo Carafa, che un secondo dopo l’eventuale accettazione della candidatura Prete dovrà rassegnare le dimissioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd ci crede ancora: pressing dei segretari per la candidatura di Prete

LeccePrima è in caricamento