Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Piano Silletti, approvata la mozione M5S per l'intervento dell'avvocatura regionale

Il consiglio regionale ha dato via libera al testo predisposto dal consigliere salentino Cristian Casili perché ci sia una presa di posizione ufficiale. Si temono conseguenze sul paesaggio ma anche sul piano turistico del Salento e non solo

LECCE – Una presa di posizione ufficiale dell’avvocatura regionale. E’ quanto chiede il Movimento 5 Stelle al presidente pugliese Michele Emiliano dopo l’approvazione all’unanimità della mozione presentata dal consigliere salentino Cristian Casili.

Quello che vogliono i pentastellati è una pronuncia sulla legittimità del piano Silletti e, in caso di vizi formali o sostanziali, l’adozione di “tutti gli atti consequenziali”.

Nel testo della mozione Casili si evidenzia inoltre che “le misure fitosanitarie adottate nel ‘piano bis’ del commissario delegato Silletti, sono oggetto di specifici ricorsi al Tar Lazio e che gli interventi di abbattimento degli ulivi, in parte già effettuati possono determinare, se non eseguite secondo gli standard scientifici, gravi ripercussioni sugli equilibri dell’intero ecosistema coinvolto, sull’integrità del paesaggio, sull’attrattività turistica del Salento e di tutta la Puglia, nonché sui livelli di contaminazione delle falde acquifere e dell’intera catena agro-alimentare, mettendo quindi a serio rischio perfino la salute pubblica”. Il piano Silletti è oramai in scadenza: a febbraio terminerà la gestione commissariale

Il consigliere regionale nei giorni scorsi è stato colpito da una terribile tragedia: in un incidente stradale avvenuto in territorio di Fasano sulla Statale 379 sono morti la figlia, i genitori e la zia della moglie, oltre ad un giovane che viaggiava a bordo di un’altra vettura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Silletti, approvata la mozione M5S per l'intervento dell'avvocatura regionale

LeccePrima è in caricamento