Politica

Aro 9, approvato piano per i rifiuti da 36 milioni. Con progetto gratuito

Sono interessati sette comuni, quelli di Casarano, Matino, Ruffano, Montesano Salentino, Specchia, Miggiano e Parabita. Il progetto realizzato senza spese dai tecnici del Conai, con il quale l’Aro Le 9, fra i pochi in Puglia, ha sottoscritto un protocollo d’intesa. Presto il bando per il conferimento

CASARANO - L’Ambito di raccolta ottimale Lecce 9, ha approvato il progetto di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti solidi urbani. Si tratta di un progetto da 36 milioni di euro che riguarda Casarano, Matino, Ruffano, Montesano Salentino, Specchia, Miggiano e Parabita.

Questa mattina l’assemblea dei sindaci, presieduta dal sindaco di Parabita, Alfredo Cacciapaglia, ha deliberato a maggioranza, in coda ad un articolato dibattito sui contenuti degli elaborati progettuali, l’adozione del piano industriale del nuovo servizio di raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti per i sette Comuni, di un progetto realizzato gratuitamente dai tecnici del Conai, con il quale l’Aro Le 9, fra i pochi in Puglia, ha sottoscritto un protocollo d’intesa.

Nelle prossime settimane, subito dopo la presa d’atto da parte dei singoli Comuni, verrà avviata la procedura di gara che porterà ad individuare il gestore unico del servizio per i prossimi cinque anni. “Quello di stamattina è stato un voto importantissimo – spiega il presidente Cacciapaglia – che consente al nostro Ambito di raccolta ottimale di dotarsi, nei termini di legge, degli strumenti tecnici necessari a garantire alle comunità amministrate un servizio efficiente”.

“Il nuovo servizio – prosegue il presidente dell’Aro - dovrà migliorare l’efficienza e l’efficacia della raccolta dei rifiuti e dei servizi di igiene urbana e aumentare la percentuale della raccolta differenziata che, grazie alla raccolta differenziata dell’organico, dovrebbe consentirci di raggiungere, sin dal primo anno, la percentuale del 65 per cento”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aro 9, approvato piano per i rifiuti da 36 milioni. Con progetto gratuito

LeccePrima è in caricamento