Asl accelera sui mammografi: installati sei nuovi macchinari

A gennaio, su 9 mammografi acquistati, ne funzionava solo uno a Casarano. Adesso sono attivi anche quelli della Cittadella della Salute, del Polo oncologico e del Pta di Poggiardo

LECCE – La gara è stata aggiudicata nell’estate 2017, ma i mammografi, acquistati dalla Asl di Lecce ad un costo di oltre 2 milioni e mezzo di euro, sono rimasti in gran parte inutilizzati. Un “caso” questo, segnalato anche alla troupe di Striscia La Notizia che, a fine gennaio, ha inviato il giornalista Pinuccio a Lecce per fare chiarezza sulla natura dei ritardi.

Il dirigente sanitario, Antonio Sanguedolce, in quella circostanza ha assicurato tempi stretti nel superamento del disservizio, immaginando che nel mese di marzo il problema sarebbe stato risolto. Fino a poche settimane addietro, infatti, risultava funzionante il solo mammografo installato presso la Radiologia dell’ospedale “Ferrari” di Casarano. Uno solo, quindi, su 9 già comprati con fondi Fesr 2014-2020.

Eppure la messa in funzione dei macchinari rappresentava un tassello importante nel percorso di prevenzione delle patologie femminili (tumori alle mammella e cisti tra gli altri) intrapreso già dall’azienda sanitaria locale sotto la guida di Silvana Melli. Il Percorso Rosa, elaborato dai dirigenti di via Miglietta con il supporto delle associazioni di volontariato, ha visto (tra le altre iniziative) l’inaugurazione del Cup senologico, l’apertura di un Punto Rosa all’interno della Cittadella della Salute di Lecce e un centro di Senologia all’interno del Presidio territoriale di assistenza (Pta) di Nardò.

Per quanto riguarda la strumentazione rimasta inutilizzata, l’azienda sanitaria ha voluto imprimere un'accelerata. Ed ha reso noti in passi in avanti già compiuti, in base al cronoprogramma stilato: sei nuovi macchinari risultano già in servizio. Oltre a quello destinato alla Radiologia di Casarano sono stati installati anche i mammografi della Cittadella della Salute di Lecce, del Pta di Poggiardo e del Polo Oncologico di Lecce.

“Quello per il Pta di Campi Salentina è stato installato e collaudato, mentre a Gagliano del Capo si sta procedendo all’installazione in queste ore. Cinque mammografi su sei sono stati montati nell’ultimo mese, di fatto recuperando parte del tempo perduto in precedenza”, spiegano dalla direzione generale.

Sono stati completati anche i lavori nel seminterrato del vecchio Poliambulatorio di Martano, il cantiere si è chiuso il 14 febbraio e gli ambienti sono pronti ad ospitare il nuovo macchinario. La ditta fornitrice, Tecnologic, ha confermato il rispetto dei tempi, tenuto conto che questi sono strettamente cadenzati dal calendario di consegna degli altri mammografi.

A seguire si procederà, secondo il cronoprogramma, per il Pta di Maglie e per l’Ex Dispensario, completando l’intervento nel rispetto dei parametri tecnici e di sicurezza.  

Per quanto riguarda i tempi d’attesa per eseguire una mammografia, il monitoraggio d’inizio febbraio conferma l’andamento molto positivo degli ultimi mesi: l’esame, infatti, si può effettuare in 3-5 giorni, garantendo le priorità previste dal Piano nazionale di governo delle liste d’attesa. L’abbattimento delle liste era uno degli obiettivi previsti dal modello organizzativo del progetto della Asl “Noi insieme a te per la prevenzione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento