Assegnato a due sindaci salentini il premio “Amico dell’ambiente” di Stop5g

Il premio è stato consegnato da Vincitorio nei comuni di Martano e Muro Leccese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Brevi ma significative le cerimonie di conferimento del premio “Amico dell’Ambiente 2020” ai sindaci salentini dei comuni di Martano e Muro Leccese. A consegnare il premio è stato Giancarlo Vincitorio, referente regionale in Puglia dell’Alleanza Italiana Stop5G. Il primo incontro è stato con sindaco Antonio Lorenzo Donno di Muro Leccese. E’ stato lui il 7 aprile ad emanare un’ordinanza che ha vietato la sperimentazione e installazione del 5G sul territorio comunale. Il primo cittadino ha ringraziato Vincitorio per il premio ricevuto dichiarando di condividere profondamente i motivi dell’impegno contro il wireless di quinta generazione e per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.

“Questo premio – ha dichiarato Donno - mi lusinga e al tempo stesso mi stimola ad un sempre maggiore impegno in questa direzione. La mia ordinanza scaturisce dalla consapevolezza che ad oggi non ci sono risultati scientifici in grado di fare escludere l’esistenza di elementi di nocività sulla salute dei cittadini mentre, al contrario, altri studi fanno temere purtroppo il peggio. L’allerta, quindi, deve restare attiva.” Nella tarda mattina Vincitorio si è recato nel Municipio di Martano, in provincia di Lecce. Il referente regionale dei comitati contro il 5G, nella cerimonia di consegna del premio al sindaco Fabio Tarantino, ha ricordato come siano ormai 44 i Comuni del Leccese che impediscono di sperimentare sul proprio territorio il wireless di quinta generazione e ciò ha fatto diventare la provincia salentina capolista della classifica nazionale per numero di comuni contrari al 5G. Ma altri significativi risultati sono stati ottenuti anche nelle altre 5 province pugliesi.

“Proprio dalla Puglia – dice Vincitorio – vorremmo che fosse quindi ampia la partecipazione alla manifestazione nazionale Stop5G in programma il 12 settembre a Roma. Stiamo organizzando pullman con partenza da Lecce, Brindisi e Bari. Nel frattempo auspichiamo che altri sindaci in Puglia rafforzino il fronte del divieto al 5G”. Il sindaco di Martano ha spiegato la sua ordinanza contraria alla sperimentazione del 5G come uno strumento necessario di precauzione sanitaria a difesa dei cittadini e dell’ambiente. La consegna del premio, ideato da Vincitorio e consegnato in rappresentanza dell’Alleanza Italiana Stop5G, è un atto consequenziale a testimonianza di questo impegno lodevole.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento