Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Assistenza domiciliare, mensilità arretrate. Lavoratrici occupano la sala consiliare

Più di un centinaio di addette all'assistenza domiciliare di persone disabili, anziane e con problemi di deambulazione, rivendicano i pagamenti arretrati. La denuncia di Uiltucs. La cooperativa si è impegnata a pagare le spettanze

Luigi Ingrosso di Uiltucs.

 

CAMPI SALENTINA - Più di un centinaio di lavoratrici addette all’assistenza domiciliare di persone disabili, anziane e con problemi di deambulazione, questa mattina ha occupato la sala consiliare del Comune di Campi Salentina per rivendicare il pagamento di tre mensilità arretrate.

All’appello mancano, infatti, gli stipendi di gennaio, febbraio e marzo che il Comune capofila dell’ambito territoriale cui appartengono le municipalità di Novoli, Squinzano, Salice Salentino, Carmiano e Veglie, doveva versare alla cooperativa sociale Css, incaricata di retribuire le dipendenti, come illustra una nota del sindacato Uiltucs. Secondo il quale l meccanismo si è inceppato nella coda finale. I Comuni interessati, infatti, pur avendo accumulato un certo ritardo, hanno saldato quanto dovuto all’azienda il 26 marzo.

Ma ad oggi le lavoratrici non hanno visto un centesimo. “Parliamo di impiegate part-time, ai minimi livelli contrattuali di retribuzione, che si trovano costrette a trascorrere le feste pasquali senza neppure quei pochi soldi”, denuncia il segretario Uiltucs Lecce, Luigi Ingrosso che ha proclamato lo stato d’agitazione. Se la situazione non dovesse rientrare velocemente, non è esclusa l’astensione dal lavoro con ricadute potenzialmente negative per i disabili che necessitano di tale servizio.

Il sindacato Uiltucs, al termine della manifestazione, è riuscito a contattare sia la cooperativa che si è impegnata a corrispondere le spettanze, sia l’assessore alle Attività produttive del comune di Campi, Angelo Sirsi, con cui ha fissato un incontro nel pomeriggio del 10 aprile.  “Oltre a tamponare l’emergenza, è necessario formulare un protocollo d’intesa tra tutti i Comuni e Css per determinare una tempistica tecnica certa dei pagamenti, in modo da sventare il rischio di futuri disagi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza domiciliare, mensilità arretrate. Lavoratrici occupano la sala consiliare

LeccePrima è in caricamento