Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Aumento rifiuti, convocato consiglio comunale in piazza

L'amministrazione comunale di Uggiano La Chiesa riunisce, come preannunciato, per il 16 giugno l'assise in Piazza Umberto I, per discutere delle problematiche relative alla gestione dei rifiuti

Salvatore Piconese.-11

UGGIANO LA CHIESA - Si terrà giovedì 16 giugno, alle 19, in Piazza Umberto I, l'atteso consiglio comunale all'aperto, convocato dall'amministrazione di Uggiano La Chiesa, per discutere della Tarsu e di rifiuti, con l'ordine del giorno dal titolo "Gestione dei rifiuti - Problematiche - Determinazioni".

L'ente sceglie di affrontare così la questione dell'aumento del costo della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, discutendo con la cittadinanza in un'adunanza monotematica ed aperta del Consiglio comunale. Una decisione già preannunciata qualche giorno fa dal sindaco Salvatore Piconese, il quale in queste ultime settimane ha denunciato l'insostenibilità dei costi della gestione dei rifiuti (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=27749 ), incaricando insieme alla sua giunta comunale un legale, l'avvocato Maurizio Cafiero, per difendere gli interessi del comune nelle sedi opportune (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=27961 ).

Inoltre, il primo cittadino, il 24 maggio scorso, aveva chiesto un "tavolo di confronto" al Prefetto di Lecce, al Presidente della Regione Vendola e al Presidente dell'Ato Le/2 Silvano Macculi, al fine di discutere il tema del rincaro dei costi sui rifiuti, ottenendo lo scorso venerdì 10 giugno, la convocazione dei comuni dell'Aro 6, il sottoambito dell'Ato del quale fa parte il Comune di Uggiano La Chiesa, che ha affrontato le tematiche esposte pubblicamente dall'amministrazione comunale uggianese.

"L'aumento dei costi della gestione dei rifiuti - spiega Piconese - è ormai intollerabile e la mia Amministrazione comunale è stata la prima a denunciare pubblicamente i rincari divenuti ingiusti e ingiustificati per chiunque. Nell'ultima riunione dell'Aro 6 tutti i comuni hanno espresso la loro insofferenza verso un sistema divenuto inaccettabile, condividendo così le nostre proteste".

"Per noi - prosegue il primo cittadino - il consiglio comunale aperto è un atto di partecipazione e di trasparenza nei confronti della nostra comunità, la quale segue e condivide le nostre scelte. E' una cittadinanza attenta, che, insieme a noi, vuole comprendere meglio l'insieme delle problematiche economiche e manageriali dell'attuale sistema di raccolta e di smaltimento dei rifiuti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumento rifiuti, convocato consiglio comunale in piazza

LeccePrima è in caricamento