Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Baglivo, attenzione al cyberbullismo: "Sportelli d'ascolto nelle scuole"

Il candidato sindaco del M5S, dopo un incontro in un liceo leccese, rilancia il tema di un sistema di controllo del fenomeno che interessa gli adolescenti

LECCE - Il candidato del Movimento 5 Stelle alla carica di sindaco di Lecce, Arturo Baglivo, propone l'istituzione di sportelli di ascolto nelle scuole per monitare e arginare il fenomeno del cyberbullismo. L'esponente pentastellato ha partecipato mercoledì a un incontro presso il liceo classico Palmieri dedicato ai pericoli che possono derivare da un uso disinvolto o ingenuo di internet. 

"La problematica, spesso ignorata dal mondo degli adulti, è pressante e attuale e va a incidere maggiormente su un’età, quella adolescenziale e preadolescenziale, caratterizzata da particolare fragilità. Soprattutto, è un tema che riguarda la nostra città, in cui i recenti fatti di cronaca testimoniano come il fenomeno sia crescente.

"Prendere coscienza del fatto che bullismo e cyberbullismo rappresentano una minaccia reale ci porterà a favorire e avviare accordi di rete con le forze dell’ordine, con i servizi sociali e l’ufficio scolastico provinciale, utilizzando le forze di polizia locale e dando continuità alla sorveglianza. Allo stesso tempo, sarà fondamentale sollecitare la creazione di sportelli di ascolto nelle scuole e proporre corsi di formazione rivolti ai ragazzi, alle famiglie e agli operatori scolastici. La società degli adulti, troppo spesso concentrata esclusivamente sulla sfera economica, è poco accorta ai bisogni dei ragazzi, dimenticando che sono il nostro futuro. Cerchiamo di proteggerne la crescita, con valori di fratellanza, rispetto e umiltà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baglivo, attenzione al cyberbullismo: "Sportelli d'ascolto nelle scuole"

LeccePrima è in caricamento