menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore capogruppo di opposizione, il saluto commosso della sindaca

Gaetano Leone, una vita spesa per la politica. Due volte primo cittadino a Bagnolo, ha coltivato la politica fino all'ultimo

BAGNOLO DEL SALENTO – Già due volte sindaco, una passione per la vita politica coltivano fino all’ultimo istante, sempre pronto a concorrere, rimettersi gioco e, soprattutto, a spendersi per la comunità, che fosse dalla parte della maggioranza o fra i banchi della minoranza. Gaetano Leone, consigliere e capogruppo di opposizione al comune di Bagnolo del Salento, è venuto a mancare ieri, all’improvviso e oggi, alle 12, nella chiesa di San Giorgio, si sono svolti i funerali. Qualche settimana addietro era stato ricoverato per un intervento programmato. Poi, un inatteso arresto cardiaco. Lascia moglie, un figlio e un nipote.

Nato nel 1949, Leone era pensionato da qualche anno. Aveva trascorso una vita lavorando in tribunale, ma dividendosi con l’attività politica, tanto da essere stato incoronato per due volte sindaco, in passato, ed essersi ricandidato alla poltrona di primo cittadino anche nelle ultime tornate elettorali. Prima con la sindaca uscente Sonia Mariano e poi con la lista civica “Bagnolo migliore, cambia verso” sfidando l’attuale Irene Chilla.

La lista “Impegno per Bagnolo”, guidata dalla sindaca, Irene Chilla, ha intesto salutare Gaetano Leone.“Il Sindaco, l'Amministrazione Comunale, il Segretario Generale e i dipendenti tutti, addolorati per l'improvvisa scomparsa del consigliere Leone partecipano commossi alla triste perdita di un protagonista assoluto della vita politica di Bagnolo del Salento e manifestano ai familiari sentimenti di profondo cordoglio”, si legge sul manifesto funebre.

“Inaspettatamente e improvvisamente ci lascia Gaetano Leone - dichiara la sindaca -, mai avrei pensato di porgere, da sindaco, l’ultimo saluto a un consigliere comunale. È un contesto molto difficile ed un tempo particolare come quello che stiamo vivendo, segnato di un’alterata quotidianità, che non permette di rendere omaggio con un corteo pubblico e con la presenza di tutta la comunità”.

“Gaetano Leone – ricorda Irene Chilla - è stato già sindaco dall’85 al ‘90, e dal ‘92 al ’95, una lunga vita politica di Bagnolo del quale era stato consigliere dal 1999 a oggi. Esponente significativo nella storia politico-amministrativa, ha dato il suo contributo per la costruzione della vita pubblica del nostro paese. Io – prosegue la sindaca - ho avuto l’opportunità di conoscerlo durante le campagne elettorale e poi nella gestione amministrativa del nostro paese”.

“Se i luoghi e le persone fanno la storia delle persone, Bagnolo è stato il luogo dove il consigliere ha prodotto e contribuito a lasciare il suo personale impegno, non solo a chi l’ha insignito o a chi l’ha votato, ma a tutta la comunità. Oggi – aggiunge - per Gaetano Leone si chiude un’importante pagina, ma lascia un ricordo indelebile che va al di là dei ruoli svolti, o delle incomprensioni che possono esserci state. Lascia un messaggio di chi, nonostante gli anni e lo scorrere del tempo, non ha mai ceduto rispetto alla voglia di essere parte attiva e costruttiva di un paese. Un messaggio che deve rimanere all’interno del suo gruppo consiliare ed un invito ai giovani a manifestare questa volontà di essere cittadini attivi”.

“L’amministrazione comunale porge le condoglianze ai familiari, le circostanze non ci hanno permesso di procedere ad un cerimoniale per salutare la sua dipartita, ma nonostante tutte le restrizioni che siamo obbligati a rispettare – conclude -, rendiamo un saluto di rispetto e riconoscimento che tutti insieme tributiamo.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento