Politica

Domenica "torrida": a Lecce e quattro comuni ballottaggio per scegliere il sindaco

Per il secondo turno delle amministrative vota domani dalle 7 alle 23 oltre che nel capoluogo, anche a Casarano, Tricase, Galatina e Galatone

LECCE – Domenica 25 giugno, dalle 7 alle 23, gli elettori leccesi sono chiamati al voto per il ballottaggio delle elezioni amministrative.

La scelta è tra Mauro Giliberti, del centrodestra, e Carlo Salvemini, del centrosinistra. L'11 giugno, data del primo turno, Giliberti ha conseguito il 45 per cento dei voti, il secondo il 29 per cento. Salvemini ha siglato un apparentamento con Alessandro Delli Noci, giunto terzo con il 17 per cento.

Per esprimere correttamente il proprio voto, gli elettori devono crociare il nome del candidato prescelto. Anche nel caso in cui il segno sarà apposto su una delle liste collegate, il voto sarà considerato valido.

A differenza del primo turno, lo spoglio delle schede dovrebbe essere molto più agevole perché si indica solo la preferenza per il candidato sindaco e non più per i candidati alla carica di consigliere comunale. L'11 giugno ha votato il 70,16 per cento: gli aventi diritto al voto sono 77mila 360.

Turni di ballottaggio anche a Tricase (tra Carlo Chiuri e Fernando Dell’Abate), a Casarano (tra Gianni Stefano e Mauro Memmi), a Galatina (Giampiero De Pascalis e Marcello Amante) e a Galatone (Flavio Filoni e Livio Nisi).

L'elettore deve esibire al seggio un documento di identità e la tessera elettorale. In caso di smarrimento o necessità di duplicato, rivolgersi all'ufficio elettorale del proprio comune.

*Inizialmente è stato indicato il 25 giugno come data del primo turno. Naturalmente si tratta di un mero refuso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica "torrida": a Lecce e quattro comuni ballottaggio per scegliere il sindaco

LeccePrima è in caricamento