Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Accordo Lega-M5S: nei banchetti di Salvini si raccoglie il voto dei salentini

In sette comuni del Salento cittadini chiamati a esprimersi sull'intesa politica con la quale i due partiti contano di poter formare il nuovo governo

Caroppo e Calò.

LECCE – La consultazione sul “contratto di governo” tra Lega e M5S è partita stamattina anche in sette comuni del Salento. Su iniziativa del partito di Salvini banchetti informativi sono stati allestiti a Lecce, Calimera, Martano, Gallipoli, Novoli, Racale, Taviano e Nardò. 

L’iniziativa, oltre che a legittimare un accordo scaturito da intense trattative, serve anche a spiegare i cardini dell’intesa politica: superamento della Legge Fornero, blocco dell'immigrazione clandestina, riduzione delle tasse e flat tax, legittima difesa e più sicurezza, asili nido gratis e tanti altri punti

In piazza Sant’Oronzo, a Lecce, ad accogliere i cittadini sotto lo stand c’erano il segretario provinciale della Lega, Leonardo Calò e il consigliere regionale Andrea Caroppo. Ha fatto capolino anche il senatore leccese Roberto Marti, unico vero vincitore delle scorse elezioni politiche nel centrodestra salentino. La consultazione della Lega fa il paio con quella, on line, del M5S, chiusasi con una vittoria plebiscitaria dei favorevoli al contratto di governo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Lega-M5S: nei banchetti di Salvini si raccoglie il voto dei salentini

LeccePrima è in caricamento