Politica

Beati i perseguitati, la fiction. La replica del gruppo politico Progetto futuro

“Porto Cesareo non crescerà mai con le provocazioni e con l’ostruzionismo. La preparazione della conferenza è ostacolata, ma noi andiamo avanti”.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

“Porto Cesareo non crescerà mai con le provocazioni e con l’ostruzionismo. La preparazione della conferenza è ostacolata, ma noi andiamo avanti”.

A scrivere queste parole è il Consigliere di opposizione Francesco Schito, rammaricato.

Il messaggio che arriva ai nostri concittadini è: il Comune di Porto Cesareo si è rifiutato di concedere il Patrocinio all’evento organizzato dal Gruppo Politico che rappresenta, si è rifiutato di concedere l’uso dalla Biblioteca/Aula Consiliare e l’esenzione sulla tassa di affissione delle locandine.
Nessun complotto! Nessun ostruzionismo,
ma RISPETTO del REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA!
Il Consigliere Schito ha richiesto in qualità di Consigliere Comunale e nonché Capogruppo consiliare, “IN NOME E PER CONTO del gruppo Consiliare Cambiare Rotta” la concessione del patrocinio comunale ( = no tasse affissione per manifesti/locandine; assistenza impianto tecnico (spese a carico del Comune!)e dicitura “con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale”).
Orario richiesto: ore 18.00 – Ingresso 17.30

Ecco spiegato il motivo del mancato patrocinio, a scanso di equivoci e strumentalizzazioni:

L’Amministrazione Comunale,così come comunicato al Consigliere Schito, ha in programma a breve  nei modi e nelle forme che si riterranno più opportune di un evento riguardante il turismo, durante il quale si illustrerà alla cittadinanza la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa sul Distretto Turistico del Salento, promosso da un progetto della Regione Puglia. L’Amministrazione sta lavorando con i vari enti associati per stabilire gli obiettivi da perseguire e i vantaggi che le imprese possono avere.
Tuttavia non ci risulta che il nostro Sindaco non abbia concesso disponibilità alcuna, ma a partire dalle ore 19.00, orario di chiusura al pubblico della Biblioteca senza intralciarne il suo normale funzionamento.
Progetto Futuro ricorda la “natura politica” del gruppo Cambiare Rotta consigliando l’utilizzo del logo nelle sedi in cui tale utilizzo è previsto. E la Biblioteca, francamente, non ci sembra la sede opportuna.
Buona conferenza e pace interiore!
Per chi non ne fosse a conoscenza, di seguito l’art. 21 comma 1-4 della BIBLIOTECA:
“1.La Biblioteca ospita nella Sala di Lettura esclusivamente manifestazioni di carattere culturale e/o sociale (incontri, dibattiti, convegni, conferenze, presentazioni di libri, ecc.) promossi dall’Amministrazione Comunale o, su domanda, da enti,istituzioni, associazioni culturali e singoli cittadini.
2. Tali iniziative si svolgono in giorni e orari tali da non intralciare il normale funzionamento della Biblioteca.
3.Le manifestazioni organizzate da privati o soggetti esterni all’Amministrazione Comunale sono sottoposte a concessione della sala con concorso di spese a carico del concessionario.
4. La Giunta Municipale può derogare alle suddette condizioni per iniziative di speciale valore sociale o culturale, previo deliberazione ad hoc (es. in caso di concessione del patrocinio).
(…)”
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beati i perseguitati, la fiction. La replica del gruppo politico Progetto futuro

LeccePrima è in caricamento