Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

"Benvenuto caro Fasano: ora ti aspetta un bel lavoro"

Secondo il capogruppo del Pdl alla Provincia di Lecce Raffaele Baldassarre, l'Ente ha contratto mutui per il rifacimento delle strade che ammontano a 36 milioni di euro, denaro tuttora mai utilizzato

"Siamo qui per dare il benvenuto in Consiglio provinciale a Flavio Fasano, ex capogruppo e oggi il nuovo assessore all'Edilizia scolastica e alle Strade che prende il posto all'ex Salvatore Capone, ora segretario provinciale del Pd". Non è proprio un tappeto rosso quello che stende Raffaele Baldassarre, capogruppo all'opposizione del Pdl a Palazzo dei Celestini, alla new entry Fasano, perché, cifre alla mano, la Provincia di Lecce, in fatto di ritardi sulla esecuzione di opere pubbliche già belle e finanziate sarebbe all'anno zero. Giacciono nelle casse della Provincia di Lecce, o meglio, negli istituti bancari con i quali l'Ente, tra il 2000 e il 2005, ha contratto i mutui per il rifacimento della rete stradale, circa 36 milioni di euro, denaro mai utilizzato perchè i lavori non sono mai iniziati, oppure non ancora terminati. Edilizia scolastica: anche per questo settore, a sentire Baldassarre, dal 2000 ci sono qualcosa come 20 milioni di euro ancora in stand-by, sempre perché i progetti per l'adeguamento degli edifici non sono mai stati avviati. Insomma, una pioggia di fondi di finanziamento, sempre secondo il capogruppo del centro destra, che per la mala gestione amministrativa continuano a restare imbalsamati, mentre le casse della Provincia inesorabilmente elargiscono succosi interessi alle banche. Sullo sfondo dello scenario, un altro dato: se nel 2004 il ricorso ai mutui da parte della Provincia si attesta nel numero di 5.300, nel 2008 è passato a 8.600.

"Non ho fatto latro che consultare la relazione previsionale e programmatica sulle opere pubbliche relativa al 2008 per accorgermi che ci sono una serie di opere per importi gravosissimi, strade dal 1988 e scuole dal 2001, tutte finanziate che ad oggi non sono mai state realizzate. Parliamo nello specifico - ha spiegato Baldassarre - di ingenti cifre, circa 40 milioni di euro, ancora mai utilizzate. E poi parliamo della necessità di infrastrutture, di potenziamento degli istituti scolastici e così via. Tutto questo tenendo ben presente che le uniche due funzioni che direttamente svolge la Provincia, sono inerenti i settori di strade e scuole. Ecco perché chiediamo all'assessore Fasano appena insediato che inizi proprio a fare chiarezza su questa situazione e ci spieghi perché di fronte ad una pioggia di finanziamenti che sono lì pronti a far partire le opere, tutto è ancora fermo".

Qualche esempio: nello specchietto che il consigliere ha consegnato alla stampa, le fotocopie di alcune pagine della relazione previsionale e programmatica sulle opere pubbliche relativa al 2008, si evince che nel 2003 per i lavori di allargamento della Lecce-Torre Chianca, mai iniziati, la Provincia ha contratto un mutuo di 2 milioni e 120mila euro. Così per l'opera di collegamento della Martano-Otrano, finanziata nel 2003 per 2 milioni e 500mila euro, ma anche lì l'opera non è stata ancora avviata. Collegamento tra la provinciale "319" e la statale "173" delle Terme salentine, per un investimento sempre risalente al 2003 di 2 milioni e 222mila euro, dove sono stati utilizzati solo 66 mila euro. E ancora i lavori di costruzione del cavalca-ferrovia lungo la Nardò-Galatone, dove sono disponibili 3 milioni di euro ma dell'inizio lavori nemmeno l'ombra. Esempi come questi ce ne sono tanti, che se sommati agli importi di finanziamenti contratti si giunge alla somma di circa 40 milioni di euro tuttora inutilizzati.


Stessa storia per l'edilizia scolastica. Licei e istituti tecnici tra Lecce, Maglie, Nardò, Casarano, Gallipoli e Galatone, pur potendo contare su finanziamenti provinciali per il loro adeguamento i cui importi variano da 100mila euro a 700mila euro, aspettano ancora l'avvio dei lavori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Benvenuto caro Fasano: ora ti aspetta un bel lavoro"

LeccePrima è in caricamento