rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica Gallipoli

Bocce in movimento per le Comunali. Cazzella: “Noi civica incisiva per la città”

Il presidente della nuova associazione “Fratelli di Scoglio” scuote gli ambienti politici e disegna le strategie per le future elezioni. “Uscire da palude amministrativa”

GALLIPOLI - In vista delle Comunali del prossimo anno, acclarata già la ricandidatura del primo cittadino Stefano Minerva in quota al Centrosinistra (con Pd, Giovani con Minerva, e in embrione anche la civica Con..Minerva, la lista Popolari con Minerva e la lista della Grande Gallipoli) e del candidato sindaco di Gallipoli Futura, Flavio Fasano, espressione del civismo puro con almeno tre liste al seguito, si attendono le mosse concrete nei meandri del centrodestra gallipolino dopo l’avvio della prima ricognizione dei mesi scorsi dei capisaldi locali di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, promossa dal senatore Vincenzo Barba. Ma non solo.

Fuori dagli schemi prendono corpo anche nuovi movimenti e associazioni pronte a spendersi nella prossima competizione elettorale: da “Gallipoli 2021”, ispirata dall’ex consigliere provinciale neretino Giovanni Siciliano, al nuovo sodalizio di “Fratelli di Scoglio”, annunciato nel mese scorso e già operativo e intenzionato ad allargare gli orizzonti politici, culturali e programmatici per la città. Proprio dal  consulente finanziario e presidente della neonata associazione politico-culturale, Luigi Cazzella, arriva una spallata per smuovere le acque dall’empasse forzato di questi giorni.

Ritengo che non sia più procrastinabile il momento dell’impegno civico: è l’ora di gettare una grossa pietra nello stagno, al fine di smuovere la calma paludosa e piatta in cui ristagna l’attuale situazione amministrativa gallipolina, e in cui non si nota alcuno sforzo per il rilancio della città, né da parte  della maggioranza, né da parte dell’opposizione” interviene Cazzella, “ci troviamo in una situazione senza aneliti di vita e senza soffi creativi che mortifica le attese dei nostri concittadini, da troppo tempo illusi prima e delusi poi. E’ assolutamente indispensabile un forte e deciso risveglio delle coscienze critiche e dell’attaccamento verso la città fin qui notevolmente sopito”.

Un impegno di vera risvolta che passe dai capisaldi costitutivi della nuova realtà  dell’associazione “Fratelli di Scoglio” di cui Cazzella è stato nominato presidente. “Come dice il nome, la nostra associazione si propone di avere come soci coloro che amano Gallipoli, ovvero lo scoglio che è la nostra culla, la nostra casa e la nostra anima, e che per Gallipoli sono anche disposti ad impegnarsi politicamente” ” spiega il presidente del sodalizio, “la ferma intenzione è quella di scendere in campo nelle prossime amministrative con una nostra rappresentanza civica e, ove possibile e utile, con un nostro candidato sindaco. Comunque con persone che alla politica non chiedono nulla per sé e che, invece, vogliano portare avanti con determinazione alcune battaglie vitali per il nostro paese”.

Ma chi sono i soci dell’associazione e come si muoverà Fratelli di Scoglio? “L’associazione  comprende cittadini di tutte le estrazioni sociali e di tutte le tendenze politiche” spiega Cazzella,  “chi si accosta a Fratelli di Scoglio porta in dote, per così dire, il suo personale bagaglio di idee e convincimenti politici che resterà intatto e rispettato all’interno dell’associazione e che ogni socio potrà far valere come meglio crede in ogni competizione politica regionale, nazionale o europea. Solo per le elezioni comunali i soci dell’associazione, spogliandosi di ogni casacca politica, si muoveranno compatti affinchè l’associazione possa essere decisiva e possa incidere in maniera netta e forte nelle scelte e nelle azioni amministrative locali, ponendo in essere ogni strategia ritenuta utile al perseguimento di questo unico fine. Il vessillo, la bandiera che ci guiderà sarà solo una: Gallipoli”.

Ma anche Fratelli di Scoglio ha in animo di puntare ad programma per la città che come spesso accaduto nel passato si trasforma in una sorta di libro dei sogni? “Niente affatto e tutt’altro” risponde incisivo Cazzella, “noi vogliamo scendere in campo non per inseguire sogni, ma per lanciare e realizzare, nell’arco dei cinque anni di amministrazione, alcuni punti fondamentali che riteniamo di importanza primaria ed essenziale e rimasti chiusi in soffitta per troppi anni. Anche per questo auspichiamo altre numerose adesioni alla nostra associazione, oltre a quelle già in atto. Anzi, oltre all’ingresso nel sodalizio di persone singole o in gruppi, saremmo lieti se altre associazioni o circoli si unissero a noi in questo sforzo di aiutare Gallipoli a rinascere. Nel frattempo stiamo finendo di allestire la sede di via XX Settembre, e in essa si terranno manifestazioni e riunioni di carattere non solo politico ma anche culturale: non dimentichiamo infatti che il nostro sodalizio” conclude Cazzella, “è un’associazione politico-culturale e non un partito politico, pur se intendiamo fare politica per difendere e rilanciare con determinazione la nostra amatissima città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocce in movimento per le Comunali. Cazzella: “Noi civica incisiva per la città”

LeccePrima è in caricamento