Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Campagne comunali bonificate dall’amianto: "Ora rimuovere gli altri rifiuti”

Rimosso il materiale abbandonato nelle aree al confine tra San Pietro in Lama e in contrada Lupomonaco, a Veglie, grazie alle segnalazioni de La Foresta che avanza, il gruppo ecologista di CasaPound. Ma restano altre criticità

SAN PIETRO IN LAMA – “Un successo de La Foresta Che Avanza, ma anche la dimostrazione che il giusto connubio tra associazionismo e istituzioni porta vantaggi tangibili all’intera popolazione”. Così Guido Bruno, responsabile regionale de La Foresta Che Avanza, il gruppo ecologista di CasaPound Italia, commenta la notizia della rimozione dell’amianto abbandonato nelle campagne di San Pietro in Lama e in contrada Lupomonaco a Veglie.

“I sindaci dei due Comuni – ricorda Bruno – si sono mossi dopo le segnalazioni e i rilievi fotografici effettuati il mese scorso dai nostri volontari e di questo siamo molto soddisfatti. Tuttavia, nel Comune di Veglie ci sono ancora rifiuti di ogni tipo accatastati ai bordi di campagne e sentieri all’interno di un’area protetta. È chiaro – sottolinea il responsabile de La Foresta Che Avanza – che ci aspettiamo un intervento rapido anche in questo caso”.

È poi Fiorenzo Patera, rappresentante di CasaPound Italia nel Comune di Veglie, a spiegare che i volontari delle due associazioni stanno considerando la possibilità di “provvedere alla bonifica di una parte dell’area, riservandoci poi di chiedere all’amministrazione comunale – chiarisce l’esponente di Cpi - la gestione del rifugio in legno, costruito per ospitare iniziative ambientali, ma mai utilizzato e ormai abbandonato da tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagne comunali bonificate dall’amianto: "Ora rimuovere gli altri rifiuti”

LeccePrima è in caricamento