Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Strade rotte e sporcizia, Valente affonda: "Il Comune pensa solo al centro"

Il candidato del M5s commenta dopo l'incidente al ciclista: "Meno soldi per manifesti elettorali e di più per i quartieri dissestati"

LECCE - “C’è stata una sola azione che l’amministrazione comunale uscente ha saputo mettere in pratica nell’ultimo periodo: esporre manifesti elettorali in occasione  della  campagna elettorale”. Fabio Valente, candidato sindaco per il Movimento 5 stelle a Lecce, si riallaccia all’incidente avvenuto in viale Grassi, in cui un brindisino in visita è rimasto ferito a causa di una caduta dovuta a una buca nel manto stradale, e parte all’attacco: “Ci chiediamo con quale coraggio Perrone e i suoi abbiano l’ardire di chiedere voti in una città tanto disastrata e abbandonata”.

Per Valente, peraltro, “il problema non è circoscritto solo ad alcune zone della città, ma è disseminato in tutti i quartieri e solleva da anni il malcontento dei residenti”. L’accusa all’amministrazione comunale: essere sorda alle richieste dei cittadini e “curare l’aspetto del solo centro storico, dimenticando che Lecce è molto più che il solo salotto del borgo antico. Intanto, gli automobilisti compromettono, ogni giorno, le proprie vetture e i ciclisti, rischiano la propria incolumità”.

Intanto, il gruppo questa mattina ha girato per le vie del rione Santa Rosa dove sostiene di aver “fatto emergere  il profondo malcontento dei residenti dovuto alle condizioni di strade, marciapiedi, aiuole e servizio dei rifiuti”. E, dunque, “lo stato del manto stradale –spiega - necessita di urgenti interventi, i cittadini lamentano l’insistenza di pericolose buche; a questa annosa questione si aggiungono  le aiuole abbandonate ad uno stato di indiscutibile incuria, bottiglie di vetro sono riversate sul suolo e diventano inoltre rischiose soprattutto per i bambini”.

E ancora: “Panchine arrugginite come testimonia il nostro reportage fotografico,  le stesse di cinquant’anni fa, mattonelle divelte sui marciapiede, il mercato rionale in stato indecoroso, contenitori di rifiuti della raccolta differenziata traboccanti di buste della spazzatura”.

“Il  fallimento del centrodestra – commenta Valente - è tutto qui, nelle fratture riportate da un ciclista e nel degrado di zone come Santa Rosa.  Dispiace constatare che  Piazza Indipendenza sia in uno  stato di sofferenza inammissibile: la fontana ivi presente diroccata al suo interno è ostaggio della ruggine”.

Le promesse del Movimento 5 stelle sono “di intervenire immediatamente, in caso di elezione, per migliorare le condizioni di percorribilità delle strade”. E spiega Valente: “Saremo impegnati in interventi a carattere urgente per la chiusura in massima parte di tutte le buche presenti in città. Ci occuperemo della pulizia dei parchi e del recupero di un decoro che garantisca una vita dignitosa in ogni quartiere. Preferiremo impegnare i fondi in qualcosa che possa realmente migliorare la qualità della vita, piuttosto che impegnarci nell’esoso smantellamento del filobus”. Il che è, dall’altro fronte, una risposta indiretta al candidato del centrosinistra, Carlo Salvemini, che di recente ha parlato di mobilità.

Di una cosa è sicuro, l’esponente pentastellato: “All’amministrazione uscente, sarebbe bastato destinare al recupero del manto stradale tutto quanto si sta spendendo per tappezzare la città di manifesti elettorali ed allestire imponenti comitati elettorali.  Crediamo che sarebbe stato un atto certamente più utile per i cittadini. Chiedere il voto senza aver fatto nulla in questi anni per meritarlo è il tipico atto di una classe politica giunta ormai al suo capolinea”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade rotte e sporcizia, Valente affonda: "Il Comune pensa solo al centro"

LeccePrima è in caricamento