Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Caos assistenza domiciliare, i sindacati chiedono l’apertura di un tavolo per i servizi

Manifestazione dei lavoratori a Campi Salentina: le organizzazioni sindacali denunciano problemi per le maestranze e disservizi per gli utenti, in particolare anziani. La consigliera comunale De Donatis si è impegnata a riaprire il confronto

LECCE - I rappresentanti della Cisl di Lecce, della Fisascat e della federazione dei pensionati Cisl Lecce, unitamente ai lavoratori della cooperativa per i servizi di assistenza domiciliare integrata di ambito, hanno manifestato questa mattina presso la sede del comune Campi Salentina, capofila dell’ambito sociale,  denunciando “i gravi e non più tollerabili disservizi che compromettono la regolare erogazione dei servizi”.

Il problema più grave riguarda l’assistenza domiciliare integrata (Adi), con conseguenti danni per i beneficiari, in massima parte per disabili e anziani, e per i lavoratori della cooperativa aggiudicatrice dell’appalto.

I rappresentanti sindacali  hanno chiesto l’immediata riapertura del tavolo di concertazione per i servizi di ambito, previsto dalle linee guida regionali, e l’attivazione di una cabina di regia per il monitoraggio dei servizi, la programmazione della seconda annualità regionale e delle risorse del secondo riparto Pac.

A conclusione dell’iniziativa, dopo un lungo ed articolato confronto, l’assessore comunale di Campi con delega alle Politiche sociali e pari opportunità, Luisa De Donatis,  ha assunto l’impegno dell’immediata riapertura del tavolo per il monitoraggio e per la programmazione dei servizi e l’accelerazione delle procedure per il riavvio del servizio Adi.

“Esprimo soddisfazione – ha dichiarato Ada Chirizzi, della segreteria Cisl Lecce con delega alle politiche sociali – per gli esiti e attendiamo un immediato riscontro rispetto agli impegni assunti dai responsabili dell’ambito. L’immediata riapertura del confronto, una riprogrammazione condivisa e l’immediata riattivazione dei servizi sono le uniche risposte possibili ai bisogni di tanti cittadini e alle difficoltà sofferte dai tanti lavoratori dell’ambito”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos assistenza domiciliare, i sindacati chiedono l’apertura di un tavolo per i servizi

LeccePrima è in caricamento