Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Capitale europea dei giovani, Lecce presenta la propria candidatura

È stato ufficialmente presentato all'European Youth forum di Bruxelles il dossier per candidare il capoluogo salentino all'appuntamento del 2015. Il sindaco Paolo Perrone carica l'ambiente: "Vogliamo vincere questa grande sfida"

LECCE – Il capoluogo salentino in corsa per diventare Capitale europea dei giovani: è ufficialmente partita la candidatura di Lecce, con la chiusura da parte dell’ufficio politiche giovanili del Comune, del percorso per la predisposizione del dossier preliminare da presentare, entro la scadenza prevista del 1° maggio all’European Youth Forum di Bruxelles.

L’iniziativa “Capitale Europea dei Giovani 2015 (Eyc)” è il titolo assegnato ad una città europea per il periodo di un anno, durante il quale verrà data la possibilità di promuovere, attraverso un programma molteplice, i giovani ed il territorio. Il dossier prevedeva la compilazione in lingua inglese di un articolato application form (modulo di partecipazione) nel quale descrivere, oltre ad una serie di informazione generali sul proponente, le motivazioni di tale candidatura ed in particolare il programma delle attività, il budget dei costi, il piano di comunicazione, i criteri di valutazione, le location e gli stakeholders coinvolti.

La risposta è stata incoraggiante, visto che sono pervenute fin qui 100 lettere ufficiali di supporto alla candidatura di Lecce, in rappresentanza di enti pubblici, università, scuole, associazioni, ordini professionali, media, artisti locali nazionali ed internazionali. Ma non solo. C’è da rimarcare anche la presentazione di 11 proposte progettuali da parte di associazioni ed enti, che, in questo modo, hanno contribuito a dare maggiore valore al dossier.

Ora si guarda con grande attenzione al prossimo appuntamento, fissato per il 4 luglio 2012, termine entro il quale sarà pubblicata la short-list delle città candidabili al titolo di Capitale Europea dei Giovani 2015, la cui ufficializzazione avverrà entro il mese di novembre 2012.

“Ci auguriamo di vincere questa grande sfida - ha sottolineato il sindaco Paolo Perrone -  D’altronde sulle politiche giovanili questa amministrazione ha investito tanto. Abbiamo tutte le carte in regola per riuscire a tagliare questo importante traguardo. Per farlo, tuttavia, il nostro territorio dovrà dimostrare coesione, spirito d’iniziativa e voglia di fare”.

“Per noi i giovani – prosegue Perrone - rappresentano una risorsa, energia pura e serbatoio di idee innovative. Ecco perché intendiamo sfruttare questa opportunità e fare di Lecce il punto di riferimento dei giovani d’Europa per il 2015. È un’occasione da non perdere per offrire un’ulteriore vetrina a questa splendida terra capace di sfornare ogni giorno grandi talenti”.

           

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitale europea dei giovani, Lecce presenta la propria candidatura

LeccePrima è in caricamento