Politica

Caroppo avverte Fitto: “No alle primarie come paravento per nuove imposizioni”

Il consigliere regionale è entrato nella Direzione nazionale di Nuovo Centro Destra che aspetta ancora segnali di legittimazione da parte degli ex compagni di partito. Meglio, dice, una candidatura condivisa che sappia allargare la base elettorale

Raffaele Fitto.

LECCE – Le primarie non sono la panacea di tutti i mali. Soprattutto se con tale scelta si intende, surrettiziamente, far passare un’imposizione, come tante altre viste in passato. Andrea Caroppo, consigliere regionale del Nuovo Centro Destra, è rientrato da Roma con la gratificazione dell’ingresso nella Direzione nazionale del partito guidato da Angelino Alfano.

La soluzione migliore per la ricostruzione di una coalizione di centrodestra, secondo l’esponente di Ncd, sarebbe quella di individuare, secondo l’insegnamento di Pinuccio Tatarella, una figura che incarni nella sua capacità di sintesi le varie anime dello schieramento e che sappia allargare anche la base dell’elettorato. La presa di posizione di Caroppo vale in un certo senso come risposta alla decisione di Raffaele Fitto di lasciare via libera alla celebrazione delle primarie, ma dietro c’è un ragionamento che verte ancora sulla difficoltà di vedersi riconosciuto da parte degli ex compagni di partito rimasti con Silvio Berlusconi un ruolo attivo nella costruzione di un’alternativa alla sinistra.

“Sinora – spiega il consigliere regionale -  sul territorio non si sono visti gesti di legittimazione reciproca e di valorizzazione e riconoscimento della dignità degli alleati: sono ancora aperte le ferite causate dalla imposizione in tante realtà di scelte che hanno ristretto e frazionato il centrodestra e dal trattamento umano e politico che, a partire dalla Provincia di Lecce e dal Comune capoluogo, viene riservato agli esponenti do Ncd visti come ospiti sgraditi da annichilire e di cui liberarsi quanto prima. Né si è avviato un confronto sui temi concreti su cui i cittadini ci chiedono di costruire un programma per la Puglia e per il Salento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caroppo avverte Fitto: “No alle primarie come paravento per nuove imposizioni”

LeccePrima è in caricamento