Politica

Cittadini o clienti? L’Unione del Nord Salento presenta la Carta dei servizi

Incontro presso la sala consiliare del municipio di Campi Salentina, mercoledì 12 marzo alle 11- L'iniziativa si inserisce nel percorso di modernizzazione delle amministrazioni locali. Parteciperà anche l'assessore regionale Loredana Capone

Loredana Capone.

CAMPI SALENTINA – Appuntamento, mercoledì 12 marzo alle 11,  in sala consiliare per la presentazione della Carta dei servizi del cittadino dell’Unione dei comuni del Nord Salento. L’iniziativa rientra nel progetto “Cittadini o clienti? – Realizzazione di modelli innovativi di customer” e finanziato dal ministero per lo Sviluppo economico

Il progetto, recepito e condiviso dalla Regione Puglia su proposta dell’Unione dei Comuni del Nord Salento e di una società specializzata in assistenza tecnica agli enti locali in ordine a piani e progetti di sviluppo, è stato strutturato in due moduli funzionali: il primo si è svolto da aprile ad agosto 2011 e ha riguardato la somministrazione di un’indagine coordinata, anche on line, di customer satisfaction dei servizi pubblici realizzata nel territorio amministrato dai Comuni dell’Unione, a seguito di un’attività di animazione territoriale; il secondo, invece, è stato attuato nel periodo settembre-dicembre 2013 e, pertanto, si è appena concluso.

L’iniziativa – voluta da tutti i sindaci interessati – si inserisce nel processo di trasformazione e modernizzazione delle amministrazioni locali auspicato dal ministero della Funzione pubblica, che attribuisce un ruolo centrale al cittadino, non solo nella veste di destinatario dei servizi, ma anche quale risorsa strategica per valutare la rispondenza dei servizi erogati ai bisogni reali, così come percepiti dai soggetti fruitori.

Come conferma il presidente dell’unione, Cosimo Miccoli: “Il progetto è stato unico nel suo genere perché ha messo in contatto lo staff di ricerca con i cittadini, sia riuniti in associazioni o gruppi informali, sia presi singolarmente all’atto della compilazione dei questionari. Di conseguenza, le osservazioni, le critiche, i suggerimenti che ne sono derivati sono la fotografia reale del rapporto fra istituzioni locali e cittadinanza nei territori dell’unione, e dunque da lì devono ripartire le amministrazioni per essere al passo con le esigenze che sono state classificate, studiate e sono diventate parte integrante della Carta dei servizi”.

L’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Loredana Capone, ricorda come il progetto sia stato una scommessa originale anche nel quadro del rapporto tra la Regione e il mondo dei consumatori: “I consumatori non sono stati intesi come utenti di sistemi commerciali, bancari, assicurativi, dai quali difendersi per evitare soprusi e manchevolezze, bensì come consumatori di beni comuni, ovvero il buon amministrare. Un abito fondamentale della loro vita, che va tutelata, semplificata, ottimizzata e migliorata, con una macchina amministrativa ed organizzativa che deve fare della trasparenza e dell’efficienza il proprio principio”. All’incontro di domani prenderanno, oltre a Miccoli e a Capone, il dirigente del servizio Attività economiche - consumatori della Regione Puglia, Pietro Trabace, il docente di Sociologia generale presso l’Università del Salento, Mariano Longo, e i sindaci dei comuni coinvolti nel progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadini o clienti? L’Unione del Nord Salento presenta la Carta dei servizi

LeccePrima è in caricamento