menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un gruppo di inquilini assiste ai lavori della commissione Controllo.

Un gruppo di inquilini assiste ai lavori della commissione Controllo.

Case popolari in vendita: gli assegnatari comunque garantiti

Un folto gruppo di inquilini della case ex Magno ha partecipato ai lavori della commissione Controllo

LECCE – Si sono presentati in circa trenta al secondo piano di Palazzo Carafa. Gli inquilini delle case ex Magno di proprietà del Comune di Lecce, con i rappresentanti dell'associazione Nuova Rudiae e del Comitato per le periferie, hanno partecipato ai lavori della commissione Controllo, presieduta da Antonio Rotundo, per avere rassicurazioni rispetto al loro futuro.

Gli immobili di cui sono assegnatari, infatti, sono stati inseriti nel piano delle alienazioni predisposto dall’amministrazione comunale che la Regione Puglia ha approvato nel 2013. Ma per la legge gli inquilini sono “protetti”: se non intendono esercitare il diritto all’acquisizione loro riservato, l’immobile non può essere messo in vendita. Ed è quello che la maggior parte dei presenti in sala consiliare si voleva sentir dire.

Ma chi ha, secondo la normativa, i requisiti per comperare la casa in cui vive? Chi, assegnatario o familiare convivente, conduce l’alloggio a titolo di locazione da almeno cinque anni e non è moroso rispetto al pagamento dei canoni. Tra l’altro, è stato spiegato nel corso della commissione, proprio per mantenere gli inquilini in posizione privilegiata, la legge prevede un prezzo d’acquisto inferiore a quello di mercato e modalità di pagamento favorevoli.

Nel dettaglio, il valore dell’immobile è determinato applicando un moltiplicatore pari a 100 alle rendite catastali, con la riduzione dell'1 per cento per ogni anno di anzianità di costruzione, fino al limite massimo del 20 per cento.

C'è anche la possibilità di una ulteriore riduzione del 10 per cento del prezzo se si paga in un'unica soluzione, così come è prevista la possibilità del pagamento immediato di una quota non inferiore al 30 per cento, con la dilazione a 15 anni della restante parte , con interessi pari al tasso legale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento