Case popolari: verifiche su tutte le assegnazioni, alta la morosità

Mentre è in pieno svolgimento il processo su presunto voto di scambio, l’amministrazione prova un cambio di passo rispetto al passato. Rivisti i fascicoli relativi a oltre 600 alloggi

LECCE – La storia recente della città è in parte legata e condizionata dalle vicende relative al presunto voto di scambio per l’assegnazione di alloggi popolari. Il relativo procedimento penale è nel pieno del suo svolgimento e vede tra gli indagati alcuni ex amministratori, funzionari e dipendenti comunali.

Il lavoro sull’edilizia residenziale pubblica è dunque stato considerato prioritario dall’amministrazione, anche perché il diritto alla casa è indipendente dai tempi della giustizia. Il sindaco, Carlo Salvemini, ha rivendicato un netto cambio di passo rispetto alle precedenti gestioni amministrative, ricordando che apprezzamenti da questo punto di vista sono venuti anche nel corso di una recente udienza.

L’assessora Silvia Miglietta ha precisato i contorni di un lavoro che l’ufficio competente sta portando avanti da mesi, quello del riesame di tutti i fascicoli di assegnazione degli alloggi – parcheggio e ordinari – di proprietà del Comune, oltre 600 pratiche in tutto: il 70 percento, ha specificato, è stato completato e finora è emerso un tasso di morosità molto alto, pari a tre quarti del totale esaminato. L’esponente della giunta ha anche dichiarato che sono numerosi i cittadini che si presentano agli sportelli comunali per aderire alle misure predisposte per il rientro di somme senza le quali, peraltro, è impossibile o quasi procedere ai lavori di manutenzione del patrimonio abitativo pubblico.

Sono state intanto completate le operazioni di trasferimento nei più nuovi alloggi di via Pozzuolo di una ventina di famiglie dalle originarie abitazioni di via Calore, via Casavola e via Sozy Carafa dove si prevede di demolire le cosiddette case minime per procedere alla costruzione di una cinquantina di nuove abitazioni. Sedici, infine, sono state le assegnazioni di alloggi popolari agli aventi diritto secondo lo scorrimento della graduatoria.

Il sindaco ha comunicato anche l'avvenuta firma del contratto, alla vigilia di Natale, per la realizzazione di 48 alloggi destinati alle forze dell'ordine, in via Lucca. Una ventina di nuove unità abitative di edilizia popolare sono previste, ha aggiunto infine Delli Noci, in via Dalmazio Birago.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento