Casto (Un'altra Lecce): ridefinire i rapporti tra università e comune di Lecce

"Solo con una crescita culturale fondata sul binomio tradizione-innovazione si potranno creare le basi perché i giovani trovino lavoro sul territorio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

A pochi giorni dalle elezioni, il candidato al Consiglio Comunale di Lecce, Pierandrea Casto, già docente a contratto di Scienza Politica per l'Università del Salento, parla del necessario cambiamento nei rapporti tra Università e Comune. "L'Università è la più grande istituzione che possiede la città di Lecce e la nuova Amministrazione comunale dovrà per forza cambiare registro rispetto agli ultimi anni".

Casto, che è inserito nella Lista Un'Altra Lecce a sostegno di Alessandro Delli Noci, è categorico: "L'Università deve tornare ad essere al centro della crescita della nostra città perché è la chiave per fornire un miglioramento culturale del tessuto sociale. Solo con una crescita culturale fondata sul binomio tradizione-innovazione si potranno creare le basi perché i giovani trovino lavoro sul territorio."

Per Casto bisogna inoltre migliorare la vita degli studenti universitari: "In tanti anni di lavoro in Università ho potuto constatare come gli studenti subiscano la precarietà dei servizi soprattutto per gli spostamenti tra le varie strutture. L'Amministrazione comunale fino ad oggi ha fatto finta di nulla".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento