rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica Castro

L'Unione dei Comuni si "allarga": Castro al fianco di Andrano, Diso e Spongano

Memorandum d’intesa sottoscritto dai quattro sindaci Salvatore Musarò (primo cittadino di Andrano e attuale presidente dell’Unione), Luigi Rizzello, Salvatore Coluccia e Luigi Fersini

CASTRO – L’Unione dei Comuni si “allarga”. Nei giorni scorsi, presso il municipio di Diso, è stato firmato il memorandum per l’adesione del Comune di Castro all’Unione dei Comuni di Spongano, Diso e Andrano. Il documento è stato sottoscritto dai quattro sindaci Salvatore Musarò (primo cittadino di Andrano e attuale presidente dell’Unione), Luigi Rizzello, Salvatore Coluccia e Luigi Fersini, oltre che dal segretario generale Giuseppe Rizzo.

A seguito della richiesta di ingresso avanzata dal Comune di Castro nel settembre 2020 e nel maggio 2021, a maggio scorso si era tenuto un incontro informale. I successivi passaggi istituzionali hanno portato a deliberare l’adesione di Castro alla Commissione locale per il paesaggio dell’Unione e a modificare lo Statuto dell’ente per consentire l’allargamento a eventuali nuovi contraenti. Il dibattito che ne è derivato in seno agli organi dell’Unione è stato approfondito e stimolante e ha coinvolto anche le formazioni politiche e amministrative dei singoli Comuni. A breve, dunque, il Consiglio comunale di Castro sarà chiamato a prendere atto dello Statuto dell’ente e del protocollo d’intesa firmato. Successivamente, sarà il Consiglio dell’Unione a deliberare l’allargamento.

 “La richiesta di un allargamento a Castro – dichiara il presidente dell’Unione, Salvatore Musaròè stata l’occasione per tracciare un bilancio sugli obiettivi raggiunti e sul livello di cooperazione istituzionale tra le strutture tecniche dei tre Comuni. Inoltre, ha fornito anche lo spunto per una riflessione sul ruolo dell’ente, da rafforzare e rilanciare, come da tutti auspicato. Non vi è dubbio che per rendere possibile ciò si debba partire dalla necessità di favorire politiche pubbliche integrate per lo sviluppo del territorio. Questa formula, per non essere vuota, deve necessariamente legarsi al perseguimento di alcuni obiettivi specifici. Si rende necessario, quindi, un approccio nuovo e diverso dei singoli enti, che dovranno abbandonare la visione campanilistica e guardare all’intero territorio dell’Unione allargata, facendo leva sulle specificità del capitale umano e sociale delle nostre comunità”.Ringrazio i colleghi sindaci, ai quali ho riferito che le nostre comunità si arricchiranno dal punto di vista culturale e sociale. Sono sicuro che assieme faremo grandi cose”, commenta il primo cittadino di Castro, Luigi Fersini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unione dei Comuni si "allarga": Castro al fianco di Andrano, Diso e Spongano

LeccePrima è in caricamento