Politica

Centomila euro per implementare la differenziata nell’Ecocentro di Carmiano

Un finanziamento per potenziare la struttura, grazie al Fesr 2007/2013, grazie ad una serie di interventi, previsti dal progetto esecutivo su una superficie di 4mila mq, con lo scopo di ottimizzare i servizi di igiene urbana

CARMIANO - Oltre centomila euro per potenziare e ammodernare l’Ecocentro di Carmiano con la prospettiva di implementare la raccolta differenziata. Grazie al finanziamento comunitario del Fesr 2007/2013, il Centro raccolta differenziata di Via Cairoli cambia volto. La struttura comunale sarà interessata da una serie di interventi, previsti dal progetto esecutivo su una superficie di 4mila mq, con lo scopo di ottimizzare i servizi di igiene urbana.

Queste le opere da realizzare: sistemazione dell’area perimetrale al centro, con scavo di sbancamento del terreno vegetale e realizzazione di murature di chiusura, fino ad intervento futuro,  rimozione palo Enel per interramento, attualmente posizionato al centro dell’area antistante il Crd, realizzazione di marciapiedi in masselli di calcestruzzo del tipo “autobloccanti”, rifacimento del manto stradale, con messa in opera di zanelle laterali, realizzazione “chiavi in mano” di un impianto minieolico da 6KW con l’obiettivo di implementare la rinnovabilità dell’energia, e quindi anche dei rifiuti all’interno dell’Ecocentro. 

Il progetto prevede, inoltre, la messa a dimora di nuove piante lungo i marciapiedi: nello specifico, la realizzazione di 40 aiuole dotate di un impianto di irrigazione. L’importo complessivo dell’appalto è pari a 75.671,68 €, ai quali si sommano le spese per attività preliminari e verifiche, spese tecniche (13.463,34 €)foto sindaco-2 e altre voci per un totale di 101.328,68 €.

“Questo tipo di intervento garantirà a tutti i cittadini una maggiore fruibilità dell’Ecocentro - commenta il sindaco, Giancarlo Mazzotta. Il progetto di riqualificazione ha l’obiettivo di rendere più accogliente e funzionale l’Ecocentro, migliorare la piattaforma di raccolta e l’area adiacente, nella forma e nella sostanza, anche sotto il profilo dell’accessibilità, avvicinando concretamente gli abitanti di Carmiano a una struttura fondamentale per la gestione dei rifiuti. La conseguenza naturale – conclude Mazzotta – sarà l’aumento della raccolta differenziata e dunque un risparmio in termine di costi per l’intera comunità”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centomila euro per implementare la differenziata nell’Ecocentro di Carmiano

LeccePrima è in caricamento