Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica Leuca / Via Cimarosa Domenico

"Dopo di noi": scongiurato il rischio di chiusura del centro

La struttura accoglie pazienti disabili, anche gravi. Il nuovo regolamento regionale sul trattamento ha imposto la ricerca di una soluzione diversa dalla configurazione attuale

LECCE – Il centro “Dopo di noi” di via Cimarosa, che accoglie cittadini con disabilità, anche grave, sarà gestito da Comune di Lecce e da un’azienda pubblica per i servizi alla persona (Ispe). In questo modo sarà scongiurata la sua chiusura, per il sollievo delle famiglie interessate alle quali la struttura offre anche la possibilità di una residenza stabile.

Nelle settimane scorse si è discusso molto del rischio incombente e ne sono scaturite polemiche politiche. L’assessora al Welfare del Comune, Silvia Miglietta, ha comunicato oggi la buona notizia spiegando anche che il rischio della chiusura non era dovuto a una scelta discrezionale dell’amministrazione, ma alla necessità di adeguarsi al nuovo regolamento regionale per il quale il trattamento di quel tipo di pazienti debba avvenire in strutture socio sanitarie e non più socio assistenziali, cioè con la presenza costante di personale medico.

“Come sapete – ha scritto l’esponente della giunta -, i Comuni e, di conseguenza, gli Ambiti sociali, non possono svolgere servizi di assistenza sanitaria, che sono di competenza delle strutture sanitarie regionali o Rsa private o convenzionate. Questo passaggio ha reso concreta la possibilità di chiusura del centro e di conseguenza la necessità per gli utenti del Dopo di Noi doversi separare”.

L’individuazione di una via d’uscita, anche in ragione della ristrettezza dei tempi, è stata complicata: “Insieme al sindaco agli addetti al settore Welfare, al dirigente, e con il prezioso supporto di Asl, Regione Puglia, abbiamo lavorato in queste settimane, tra mille difficoltà, approfondendo diverse possibilità e percorsi, per trovare una soluzione. Il nostro obiettivo è stato sempre assicurare alla comunità di persone con disabilità presente all’interno della struttura da numerosi anni, una soluzione alloggiativa adeguata e rispondente ai nuovi requisiti di legge prescritti, nel rispetto delle necessità peculiari di ogni ospite presente. Ringrazio il sindaco e quanti hanno contribuito a questo percorso così difficile. Ringrazio quanti vorranno collaborare all’esito positivo che ci apprestiamo a scrivere. Ringrazio soprattutto le famiglie e gli utenti del Dopo di Noi. Per la pazienza e per la fiducia”.

Fino alla definizione e approvazione dell'accordo di gestione, che spetta al consiglio comunale, l'attività proseguirà con il gestore attuale, il cui contratto è in scadenza a metà giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dopo di noi": scongiurato il rischio di chiusura del centro

LeccePrima è in caricamento