Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Il centrodestra su Marra: sindaco di Squinzano candidato alla Provincia

I partiti della coalizione hanno raggiunto l'intesa sul nome proposto da Forza Italia e sostenuto anche dal presidente uscente, Antonio Gabellone

Gianni Marra, sindaco di Squinzano.

LECCE - Il centrodestra trova la quadra su Gianni Marra. Sarà il sindaco di Squinzano, infatti, il candidato alla guida della Provincia di Lecce nelle prossime elezioni del 31 ottobre.

Dopo tre giorni di discussioni e frenetiche riunioni è finalmente uscito il nome capace di mettere d’accordo le diverse anime politiche. La proposta di Marra è firmata da Forza Italia, condivisa da Lega, Direzione Italia e Fratelli d'Italia, e sponsorizzata dal presidente uscente, Antonio Gabellone che parla del sindaco come di un profondo conoscitore del territorio salentino: “Marra è anche un esperto amministratore e conoscitore della struttura e dei meccanismi di funzionamento dell’ente di Palazzo dei Celestini”. L’uomo giusto al posto giusto, insomma. 

“Con questa proposta inizia ora un percorso che porterà a nuove adesioni dei movimenti civici che potranno arricchire e supportare una candidatura importante offerta al governo del territorio”, ha chiosato il coordinatore provinciale di Dir. Secondo Federica De Benedetto, quella di Marra è una candidatura che divide. In meglio però, perché "sancisce finalmente chi è di destra e chi no, chi cambia le proprie attitudini politiche in base alla convenienza della poltrona e chi no”. Il riferimento appare indirizzato a Puglia Popolare e Andare Oltre, come anche le successive considerazioni.

“Oggi, Gianni Marra è il candidato unitario alla presidenza della Provincia di Forza Italia, Lega, Noi con l'Italia e Fratelli d'Italia – ha aggiunto la vicecoordinatrice regionale di Forza Italia, nonché consigliera comunale a Lecce -. Candidiamo un uomo che stimiamo e che siamo orgogliosi rappresenti il centrodestra unito. Ne ho sentite tante negli ultimi giorni. Governatori di sinistra che amoreggiavano a destra. Sindaci missini infatuati della sinistra. E poi il mio partito, Forza Italia, che forse non è perfetto, ma che dal primo giorno ha proposto una persona. Dando anche la disponibilità ad un passo indietro in nome dell'unità, per poi scoprire che qualcuno seduto al tavolo del centrodestra era lì solo per farlo saltare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centrodestra su Marra: sindaco di Squinzano candidato alla Provincia

LeccePrima è in caricamento