rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Era nella terna dei papabili

Centrodestra: Pagliaro si fa da parte, strada in discesa per la candidatura di Poli Bortone

Il consigliere regionale ha comunicato il suo “passo a lato” in nome dell’unità della coalizione e pur esprimendo stima per Ugo Lisi, sposta definitivamente il peso della bilancia dall’altra parte

LECCE – Il consigliere regionale e presidente del Movimento Regione Salento, Paolo Pagliaro, ha annunciato di farsi da parte e di garantire il suo sostegno, nel nome dell’unità del centrodestra, ad Adriana Poli Bortone come candidata sindaco per le elezioni comunale di giugno.

Con una lunga lettera Pagliaro ha prima ripercorso un paio di passaggi – dal suo impegno in Regione fino alla richiesta di candidarsi avanzata da “tantissimi cittadini leccesi” – per poi arrivare al dunque: “Visti i tanti ritardi e la situazione di stallo del tavolo che fa presagire ulteriori ritardi che possono determinare una spaccatura o una sconfitta, e visto che Lecce e i leccesi vengono prima di tutto rispetto ad ogni ambizione personale, ho deciso di fare un passo a lato, in modo che i vertici nazionali possano scegliere in brevissimo tempo”.

La decisione di Pagliaro, di fatto, sblocca lo stallo in cui si era infilato il centrodestra che, al tavolo nazionale che muove lo scacchiere delle candidature in tutti i Comuni italiani che vanno al voto, aveva tre profili da valutar,  quelli di Adriana Poli Bortone, di Ugo Lisi e dello stesso Paolo Pagliaro, ma non aveva ma trovato una quadra sostanzialmente per il nodo dei veti incrociati.

“Massima stima per Adriana Poli Bortone e Ugo Lisi che, come me – spiega oggi l’editore televisivo - hanno dato la disponibilità alla candidatura. Credo che Adriana Poli Bortone, fuoriclasse per il suo carisma e la sua storia, e con la sua grande esperienza amministrativa sia la persona giusta per guidare questa coalizione alla vittoria; lo pensavo già nel 2019, l’ho ribadito nei primi incontri avuti all’Hotel Tiziano, quando ancora non pensavo minimamente alla mia candidatura”.

La scelta di Pagliaro non solo sgombra il campo da un’opzione, ma sposta del tutto gli equilibri dalla parte di Adriana Poli Bortone, lasciando quella di Lisi come ipotesi meramente residuale: “Dunque conserviamo e difendiamo l’unità del centrodestra – conclude Pagliaro - e andiamo a consegnare lo sfratto a Salvemini. Da parte mia il supporto sarà massimo, come Movimento Regione Salento faremo una lista forte per dare il nostro apporto alla vittoria finale”.

Per il consigliere regionale sarà dunque ancora quello barese il teatro dell'impegno istituzionale. “Continuerò a mantenere l’impegno in Regione, rispettando il mandato e la volontà del mio Movimento ben radicato in tutto il Salento, e dei miei elettori che mi hanno voluto consigliere regionale. Adesso come non mai dobbiamo dimostrare che il centrodestra è unito intorno al suo candidato sindaco Adriana Poli Bortone”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrodestra: Pagliaro si fa da parte, strada in discesa per la candidatura di Poli Bortone

LeccePrima è in caricamento