Festa con dj nella chiesa di San Francesco della Scarpa: "Tutto normale"?

Il consigliere Danilo Scorrano con un'interrogazione si rivolge alla Provincia, proprietaria dell'immobile. L'evento si è tenuto il 25 novembre scorso

Un interno della chiesa di San Francesco della Scarpa

LECCE – Un party nella chiesa di San Francesco della Scarpa. Suona male, almeno alle orecchie del consigliere di Salento Bene Comune, Danilo Scorrano, che ha presentato un’interrogazione al presidente della Provincia, ente proprietario.

La festa, con tanto di dj e impianto di amplificazione, si è tenuta il 25 novembre scorso ed è stata un successo di partecipazione. Lo testimoniano i video comparsi su facebook. Scorrano, in buona sostanza, si chiede se il pregio storico e artistico di uno spazio pubblico come la chiesa di San Francesco, annessa al complesso dell’ex Convitto Palmieri e risalente al XII secolo, sia compatibile con un evento di quel genere.

Scorrano ricorda che anche l’idea di assegnare l’immobile all’Orchestra Tito Schipa venne accantonata “in virtù della delicatezza della struttura”. Il consigliere ha dunque chiesto a Gabellone, al dirigente del settore Patrimonio, Zampino e alla soprintendente per la provincia di Lecce copia della richiesta di utilizzo, dell’autorizzazione rilasciata e del parere della soprintendenza.

Inoltre il consigliere sollecita a chiarire “quali siano state le motivazioni che hanno spinto a concedere l’utilizzo della chiesa per scopi che esulano da qualsiasi attività che la Provincia possa promuovere o sostenere e se ci sono state delle responsabilità da individuare per quanto accaduto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La chiesa di San Francesco della Scarpa, così come la biblioteca Bernardini, sono state in passato gestite dalla società Axa dopo affidamento tramite bando, ma alla scadenza dello stesso la collaborazione si è arenata sulle secche del ridimensionamento delle competenze delle Province.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento