Sabato, 19 Giugno 2021
Politica Leuca / Via Oronzo Quarta

"Ciclopica", la metropolitana anti-filobus si presenta alla città

Mentre si perfeziona il collaudo della discussa infrastruttura, è stato presentato un progetto di mobilità che ridisegna la viabilità su due ruote con una mappa simile a quella della metro delle grandi capitali

Donata Bologna

LECCE - Parigi: Invalides, Musèe d'Orsay, Saint Michel. Londra: South Kensington, Victoria, Sant James Park. Madrid: Chueca, Gran Vìa, Callao. Imparare a memoria le fermate della metro è uno dei rimedi principali al senso di smarrimento e al timore di perdersi quando si arriva in una grande città. I salentini che per varie ragioni vivono fuori lo sanno bene. Presto anche i leccesi potrebbero imparare  una sequenza di fermate che potrebbe, per esempio, essere questa: Pitagora, Verdi, Cantelmo, Peruzzi. 

L'idea non è certo quella di sventrare le città con tunnel e strade ferrate, ma di creare una mappa della mobilità su due ruote che vada oltre le piste ciclabili esistenti, considerate anche dagli addetti ai lavori e dagli stessi amministratori carenti di una visione sistemica. Si chiama "Ciclopica" il progetto presentato questa mattina presso la stazione di Lecce nell'ambito dell'iniziativa "Più Lecce nei quartieri". A firmarlo Andrea Alba, Donata Bologna, Giulio Elia, i tre giovani che a luglio si sono aggiudicati il primo premio del concorsco "Lecce città pubblica", promosso dall'associazione di partecipazione civica Lecce2.0dodici e organizzato con il supporto di "Città Fertile".

Sono sei le linee virtuali che disegnano sulla città i percorsi possibili per le due ruote: dal centro storico a San Cataldo, dall'ospedale "Vito Fazzi" alla zona industriale. Con fermate attrezzate per il primo intervento in caso di piccoli guasti e con indicazioni turistiche nei punti di maggiore attrazione. Un'idea che è piaciuta molto all'assessore regionale all'Urbanistica, Angela Barbanente, che presiedette la giuria del concorso e che ha la sua peculiarità nel fatto di puntare ad una infrastruttura creativa, creata cioè dagli stessi cittadini che, muovendosi in bici, creano essi stessi i percorsi più brevi, quelli più sicuri, quelli più suggestivi. Senza aspettare pose della prima pietra e burocrazia.

"Ciclopica" - che è un tentativo dal basso di costruzione di una città più sostenibile - scenderà in pista domani mattina alle 10.30 con partenza dal Piazzale della stazione, con una esplorazione collettiva tra le linee di questa "metropolitana" leggera che Carlo Salvemini, promotore di Lecce2.0dodici, ha messo già a disposizione dell'attuale amministrazione comunale che, intanto, si prepara ad inaugurare la linea 3 del filobus, il 27 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciclopica", la metropolitana anti-filobus si presenta alla città

LeccePrima è in caricamento